News immediate,
non mediate!
Categoria news:
OPINIONEWS

RINNOVO CONTRATTO AREA MECCANICA: ARTIGIANI TRENTINO, ACCORDO CON SINDACATI

Scritto da
09.15 - martedì 29 agosto 2017

(Fonte: Ufficio stampa Associazione artigiani del Trentino) – Rinnovo Contratto Collettivo Provinciale di lavoro area meccanica e installazione di impianti. Fim Cisl e Uilm Uil ratificano Accordo Rinnovo 2001.

Nell’incontro del 4 agosto 2017 tenutosi presso l’Ente Bilaterale Artigianato Trentino fra:

• Associazione Artigiani rappresentata dal Presidente Provinciale Marco Segatta assieme a Paolo Zanon e Maurizio Martini Delegati per la contrattazione;

• Fim-Cisl del Trentino rappresentata dal Segretario Generale Luciano Remorini e Federica Bentivegna;

• Uilm-Uil del Trentino rappresentata dal Delegato di Bacino Artigianato Osvaldo Angiolini

è stato siglato l’accordo per il rinnovo del Contratto Collettivo Provinciale di Lavoro dell’Area Meccanica.

Firmato il testo del nuovo Ccpl Territoriale.

Con la firma del presente accordo si è andati a superare una situazione complessa che aveva portato l’Associazione Artigiani a disdettare l’accordo di rinnovo del Ccpl Area Meccanica sottoscritto il 19 settembre 2016.

Gli istituti contenuti all’interno di quell’accordo sono stati ripresi nelle seguenti modalità:

 

 

*

CARENZA MALATTIA:

• dal 1° ottobre 2017 pagamento di un numero massimo di 3 giorni di carenza per un massimo di un 1 evento di malattia;

• dal 1° gennaio 2018 pagamento di un numero massimo di 4 giorni di carenza per un massimo di 3 eventi;

• per il 2019 a seguito delle valutazioni effettuate da un tavolo paritetico le giornate di carenza potranno essere incrementate fino ad un massimo di 6, diversamente saranno confermati i medesimi parametri del 2018.

Tutele e disponibilità più ampie sono previste per le patologie gravi.

 

 

**

FLESSIBILITÀ DI ORARIO E BANCA ORE:
Superamento dell’accordo individuale previsto contrattualmente per l’attivazione della flessibilità con un numero massimo di ore in plus pari a 50 e in minus pari a 60.

Viene regolamentato lo strumento della banca ore e del multiperiodale e una commissione paritetica ne effettuerà il monitoraggio, l’analisi e la raccolta dati.

 

***

PERMESSI AGGIUNTIVI:
Una giornata di permesso aggiuntivo viene concessa a tutti i lavoratori; se non fruita entro l’anno verrà trasformata in welfare (valore forfettario di euro 50 ) o versata sul fondo pensionistico complementare del lavoratore. Con l’attivazione della flessibilità verrà messa a disposizione una ulteriore giornata con le medesime modalità.

 

 

****

AUMENTO SALARIALE:
Euro 40 (al 1°livello) per 13 mensilità con effetto su tutti gli istituti (straordinari, ferie, tfr); con la possibilità da parte delle aziende di valutarne anticipatamente l’eventuale assorbimento.

 

 

*****

PREVIDENZA COMPLEMENTARE:
Viene aumentata la percentuale da versare a Laborfonds a carico dell’azienda portandola dall’1% al 1,2% .

 

 

******

UNA TANTUM:
La mancata applicazione del precedente accordo è compensata con l’erogazione di Euro 200 che verranno corrisposti con la retribuzione del mese di ottobre 2017.

 

*******

NORMATIVA:
Vengono regolamentati istituti quali l’apprendistato per gli over 29, la formazione e la sicurezza. Inoltre, si concorda di ampliare le percentuali di contratti a termine favorendo le assunzioni dirette.

 

 

 

 

 

Categoria news:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.