VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

RINASCITA ROVERETO (TN) * DISTRETTO BIOLOGICO – REFERENDUM: « TUTTO IL NOSTRO TERRITORIO NE GUADAGNERÀ IN SALUTE E IN SICUREZZA, SE SI RAGGIUNGERÀ IL QUORUM E VINCERANNO I “ SÌ “»

Il 26 settembre è alle porte! Anche se questo appuntamento fondamentale per il Trentino non viene ricordato molto spesso, sono molti i trentini che hanno già segnato in calendario l’appuntamento con il Referendum propositivo sulla qualificazione come distretto biologico del territorio agricolo della provincia di Trento. Il quesito, in questo caso, è abbastanza semplice e comprensibile:

“Volete che, al fine di tutelare la salute, l’ambiente e la biodiversità, la Provincia Autonoma di Trento disciplini l’istituzione su tutto il territorio agricolo provinciale un distretto biologico, adottando iniziative legislative e provvedimenti amministrativi finalizzati a promuovere la coltivazione, l’allevamento, la trasformazione, la preparazione alimentare e agroindustriale dei prodotti agricoli prevalentemente con metodi biologici ai sensi del decreto legislativo 228/2001 e compatibilmente con i distretti biologici già esistenti?”.

Quindi, finalmente ci siamo! Il Trentino attualmente è all’ultimo posto in Italia per superficie dedicata al bio: bisognerebbe almeno fare un balzo dal 4,1% al 25% entro il 2030, riducendo anche almeno della metà l’utilizzo di pesticidi e di prodotti chimici altamente dannosi per api, animali e esseri umani ( ricordiamo l’alta incidenza di patologie cancerose nei territori dove la chimica è ampiamente utilizzata per le coltivazioni).

Domenica 26 settembre dalle sei del mattino fino alle dieci di sera, gli abitanti di tutti i comuni trentini saranno chiamati ad esprimersi. Possono esercitare diritto di voto coloro che risiedono da almeno 1 anno in Trentino e, come sempre, si vota recandosi ai seggi con la tessera elettorale e un documento. Gli elettori ricoverati potranno esercitare il loro diritto di voto nel luogo di degenza, rivolgendosi al personale sanitario.

Se si raggiungerà il quorum e vinceranno i “SI’”, non solo il Trentino si uniformerà agli indirizzi dell’Unione Europea per l’estensione territoriale delle coltivazioni biologiche, ma tutto il nostro territorio ne guadagnerà in salute e in sicurezza.

 

*
RINASCITA ROVERETO