News immediate,
non mediate!

RIMBORSI PARLAMENTARI: CIA, FRACCARO NON HA SMENTITO LE MIE OSSERVAZIONI

Scritto da
15:36 - 3/04/2017

(Fonte: Claudio Cia) – Nella replica dell’Onorevole Fraccaro al mio intervento sui rimborsi ai parlamentari pentastellati, ciò che appare evidente è che non ha potuto smentire le mie osservazioni (ricavate poi dallo stesso sito tirendiconto.it),  ma da buon politico ha scelto di spostare l’attenzione cambiando discorso.

Mentre io evidenziavo che i parlamentari del M5S restituiscono sì una quota dell’indennità mensile che si aggira attorno a 1600 euro, ma non disdegnano poi di avvalersi dei corposi rimborsi spesa esentasse per vitto, alloggio, trasporti, attività, consulenze – che si aggiungono all’autostrada gratis e ai viaggi casa-Roma e ritorno… – Fraccaro replica sulla stampa locale, che riporta come «i parlamentari del Movimento sono meglio degli altri perché almeno una parte dell’indennità la restituiscono e poi sono trasparenti su tutte le spese che si fanno pagare».

Si conferma quindi che anche loro, nei fatti, non perseguono la “politica a costo zero”, slogan tanto caro a Beppe Grillo e seguaci.

Per quanto riguarda i rimborsi, pare di capire dalle affermazioni dell’Onorevole trentino che il problema è solo la rendicontazione e non tanto la sobrietà, i costi della politica e i privilegi della casta. Se così è, poco c’è da fustigare e insegnare agli altri visto che, ad esempio, anche in Provincia di Trento i consiglieri provinciali possono accede ai rimborsi spese solo se rendicontati; eppure in questo caso i rimborsi vengono criticati aspramente proprio dagli stessi esponenti nazionali del Movimento.

Se questi dovessero arrivare al Governo possiamo quindi prevedere fin d’ora che non avremo più privilegi per la casta, ma avremo privilegi rendicontati.

Se la differenza tra la vecchia politica e la nuova politica si fonda sulla rendicontazione, sicuramente si tratta di un buon inizio, ma certo è che le aspettative che erano state generate erano ben altre.

 

Cons. Claudio Cia

Categorie Articolo:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.