News immediate,
non mediate!

RICCARDO DONEI RISPONDE AL GRUPPO CONSILIARE FASSA * TAMPONI RAPIDI: « LA QUANTITÀ DISPONIBILE IN VALLE È PER CIRCA 1.000 SOMMINISTRAZIONI AL GIORNO »

Scritto da
14:48 - 1/12/2021
La necessità di dover potenziare l’offerta di tamponi rapidi sul nostro territorio in vista della ormai prossima stagione invernale è sempre stata un tema al quale il Comitato Esecutivo dell’Azienda di Promozione Turistica ha prestato particolare attenzione.

Già da diverso tempo, sono state infatti intavolate trattative con diversi fornitori, in primis evidentemente le farmacie locali, con molti dei quali è stato trovato un accordo. Con alcuni invece non è stato, almeno per il momento e per motivazioni differenti, possibile trovare un punto di incontro.
Lo stato attuale dei punti di somministrazione dei tamponi in Val di Fassa, garantiti da fornitori diversi, è il seguente:

250 Moena
300 Passo San Pellegrino
Nessuno a Soraga
Nessuno a Vigo di Fassa
260/280 Pozza di Fassa
Nessuno Mazzin
Nessuno Campitello
450/500 Canazei
per un totale di circa 1.000 potenziali somministrazioni al giorno.

In questi giorni sono ancora in corso trattative con altri potenziali fornitori perché si ritiene che il servizio debba essere ulteriormente potenziato sull’intero asse di valle e soprattutto in determinate zone.

L’introduzione del Super Green Pass dal prossimo 6 dicembre, tuttavia, ridurrà notevolmente questa specifica esigenza in considerazione del fatto che le attività ludico- ricreative (impianti da sci, bar e ristoranti quelle per noi più rilevanti) saranno inibite a chi non è in possesso di Super Green Pass, dunque il numero di turisti che necessiterà del tampone sarà molto limitato.

Rimane sì un importante numero di lavoratori dipendenti che richiederanno questo servizio, ma si auspica che una buona parte di essi decida di vaccinarsi, confortanti in tal senso sono i dati evidenziati dall’Open Day a San Giovanni di sabato 27 novembre u.s., riducendo dunque

ulteriormente l’esigenza della somministrazione del tampone.
Si evidenzia per finire che entrambi gli Organi Esecutivi dei quali il sottoscritto fa parte, ovvero Consei de Procura del Comun general de Fascia e Comitato Esecutivo di Apt Val di Fassa hanno da sempre dimostrato massima attenzione e sensibilità sui temi Covid, agendo di conseguenza rispetto alle proprie competenze.

*

L Conseier de Procura Riccardo Donei

 

 

INTERROGAZIONE N.

Preso atto che le nuove disposizioni normative in tema di Covid-19 prevedono l’obbligo di Green Pass per l’accesso agli impianti di risalita.

Considerato che parte dei turisti che (si spera) giungeranno nella nostra valle necessiteranno di eseguire tamponi rapidi per l’ottenimento del Green Pass.

Valutato che alla situazione attuale si reputano non sufficienti i punti presso i quali vi è la disponibilità dell’effettuazione dei tamponi rapidi.

Ritenuto fondamentale veder offerto questo importante servizio, per questo particolare periodo storico, al fine di garantire un auspicabile normale evolversi della stagione turistica invernale.

Ben sapendo che non è diretta responsabilità del Comun general de Facsia organizzare suddetto servizio sanitario ma che è nell’interesse della Comunità tutta.

Tenuto conto che il Conseier de Procura al Turismo è parte del Comitato Esecutivo dell’Apt di Fassa, organo cardine dell’ente che maggiormente si occupa di turismo in Val di Fassa

Tutto ciò premesso, a norma di Regolamento, si interroga il Conseier de Procura competente per sapere:
• se si ritenga importante potenziare l’offerta di tamponi rapidi per l’imminente stagione invernale;
• se il tema in questione sia stato trattato dagli organi dell’Apt;
• se sì, quali siano le decisioni e/o proposte emerse a riguardo.

Consigliere
Armando Mich (1° firmatario)

Capogruppo gruppo consiliare “FASSA”
Matteo Iori

Categorie Articolo:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.