RAI 5 * ‘ GANGE ‘: TRA PRATERIE, GIUNGLA E AREE PALUDOSE, IL FIUME È ANCHE L’HABITAT CHE DA MIGLIAIA DI ANNI OSPITA UNA FORTE PRESENZA UMANA

Tra praterie, giungla e aree paludose, il fiume Gange è anche l’habitat che da migliaia di anni ospita una forte presenza umana: un quinto della popolazione mondiale odierna vive nella pianura gangetica.

Lo spiega il secondo episodio della serie “Gange”, che Rai Cultura propone martedì 30 ottobre alle 14.45 su Rai5. Lungo il fiume, che alimenta fitte reti di canali per l’irrigazione, nell’arco degli ultimi cinquemila anni sono cresciuti imperi, oggi scomparsi per far posto alla modernità. Eppure natura e animali selvaggi, come i rari delfini del Gange o i gaviali, trovano ancora spazio in un angolo di mondo tanto affollato. Ma sono città come Haridwar, Allahabad e Varanasi che ancora oggi, con festival e pellegrinaggi ciclici, rappresentano mete fondamentali per la vita spirituale di milioni di indù.