News immediate,
non mediate!

QUESTURA DI TRENTO * CONTROLLI ANTICRIMINE: « PIAZZA DELLA PORTELA E SANTA MARIA MAGGIORE, ARRESTATO UN LATITANTE ED ALLONTANATO UNO SPACCIATORE »

Scritto da
17:24 - 28/08/2021

Nel pomeriggio di ieri la Squadra Mobile, in collaborazione con gli equipaggi delle Volanti e del Reparto Prevenzione Crimine, nell’ambito di una serie di controlli, preventivi e repressivi, voluti dal Vice Questore Vicario di Trento, Di Ruscio, all’indomani del ferimento di uno straniero in piazza Santa Maria Maggiore, ha arrestato un ventottenne nigeriano, ricercato da circa due anni.

L’uomo, ricercato per aver fatto parte di un’associazione nigeriana dedita allo spaccio di droga a Trento, si era reso irreperibile all’indomani delle catture, emesse dall’Autorità giudiziaria trentina, nell’ambito dell’operazione denominata “Sommo Poeta”, che ha visto l’arresto di 27 pusher di nazionalità nigeriana alla fine del 2019. Di recente, a giugno, il Tribunale di Trento ha inflitto condanne per 62 anni di carcere agli spacciatori africani.

Lo straniero è stato riconosciuto da uno degli agenti della Squadra Mobile mentre si aggirava in piazza della Portela. Il fuggiasco, resosi conto di essere stato scoperto, ha provato a fuggire verso via Roma, ma è stato bloccato in via Pozzo da un’altra pattuglia della Squadra Mobile e dagli equipaggi della Volante e del Reparto Prevenzione Crimine, accorsi in aiuto.

Nel corso della stesso pomeriggio, sono tati sottoposti ad accurati controlli anche diversi punti di piazza Santa Maria Maggiore, occupati da persone senza fissa dimora. Tra queste è stato identificato un ventiquattrenne nigeriano, in passato denunciato più volte perché colto a vendere al dettaglio sostanza stupefacente. Nei confronti di quest’ultimo, il Vice Questore Vicario di Trento, Di Ruscio, ha emesso un provvedimento di divieto di ritorno nel capoluogo trentino. Lo straniero è stato accompagnato alla stazione ed espulso da Trento nella stessa serata di ieri.

Categorie Articolo:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.