VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

PUNTO NASCITE CAVALESE (TN): CIVETTINI, ATTENDIAMO DIMISSIONI ASSESSORE ZENI

(Fonte: Claudio Civettini) – L’ospedale di Cavalese è l’ennesima beffa del centrosinistra autonomista. E rappresenta l’amarissimo frutto di promesse interessate dei “ras” di quartiere.

Apprendiamo infatti oggi che sembrerebbe precipitata la situazione sull’apertura del punto nascite di Cavalese. E se la notizia sarà confermata dai fatti, si tratta di un dato di  una gravità estrema; perché si vede chiaramente la politica giocerellare con i diritti dei cittadini, in un balletto che ora deve forzatamente avere delle conseguenze.

Se davvero tutto corrisponderà a verità, attendiamo le dimissioni dell’assessore Zeni non possono che esserne l’esito. Così come ci aspettiamo le dimissioni di qualche sindaco che -sentendosi in una botte di ferro solo perché legato ai gruppi di potere- pensava di avere già raggiunto l’obiettivo.

Obiettivo che oggidì lo si identifica solo purtroppo nelle tante chiacchiere e nel nulla di concreto, con l’aggravante di avere sopìto le valli di Fiemme e Fassa riguardo un’esigenza sanitaria che era -come è- irrinunciabile.

Proprio per questo crediamo che sui punti nascita vada riaperta immediatamente la trattativa, questa volta però gestita direttamente dai Comitati dei cittadini, vista l’inaffidabilità di coloro che per mesi sono venuti a predicare che la soluzione era dietro la porta.

 

Consigliere Claudio Civettini

Civica trentina