Provincia di Bolzano * previsioni valanghe transfrontalieri per l’Euregio: Kompatscher, ” parte il progetto ‘ valanghe.report ‘ Primo esempio del genere a livello mondiale “

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

Valanghe, bollettini transfrontalieri per l’Euregio. Bollettini e previsioni valanghe transfrontalieri per l’Euregio: parte il progetto valanghe.report. Kompatscher: “Primo esempio del genere a livello mondiale”.

Bollettini e previsioni valanghe sovraregionali sempre aggiornati per tutto il territorio dell’Euregio saranno presto a disposizione gratuitamente di tutti gli scialpinisti e i frequentatori della montagna in inverno sul sito www.valanghe.report.

Si tratta del progetto trilingue Lawinen.report, Valanghe.report o Avalanche.report ed è il frutto del progetto Albina, finanziato con fondi europei Interreg Italia-Austria e realizzato in collaborazione con il Gect e l’Istituto di Geografia e ricerca regionale dell’Università di Vienna.

Oggi (19 novembre) il nuovo sito è stato presentato a Bolzano nell’ambito di una conferenza stampa che ha visto la partecipazione dei tre presidenti dei tre territori dell’Euregio coinvolti: Arno Kompatscher per l’Alto Adige, Günther Platter per il Tirolo e Maurizio Fugatti per il Trentino, che per l’occasione hanno fatto la loro prima uscita pubblica insieme.

“Con questo progetto innovativo nasce per la prima volta al mondo un bollettino con previsioni valanghe transfrontaliero” ha commentato soddisfatto Kompatscher. Obiettivo del progetto è quello di garantire la massima sicurezza per gli scialpinisti e gli sportivi che frequentano la montagna durante l’inverno, anche in considerazione del crescente successo delle attività outdoor fra la popolazione in genere: i dati parlano di oltre 10 milioni di turisti dello sci a livello di Euregio, di cui oltre 700.000 praticano lo scialpinismo. “Solo nella scorsa stagione invernale – ha ricordato il presidente Kompatscher nel suo intervento in qualità di presidente pro tempore del Gect – sono state 2,5 milioni le visite sui rispettivi siti regionali dei servizi valanghe dell’Euregio”.

Informazioni al servizio della popolazione

Per rispondere a questo enorme interesse, a partire da quest’inverno il sito pubblicherà regolarmente bollettini valanghe riguardanti l’intera Euroregione, con carte aggiornate su condizioni della neve, spessore del manto nevoso, temperatura dell’aria e andamento dei venti, hanno spiegato i dirigenti dei servizi provinciali di previsione valanghe Rudi Mair (Tirolo), Michela Munari (Alto Adige) e Alberto Trenti (Trentino).

Gli esperti di valanghe delle singole regioni con l’aiuto di un sistema informatico automatizzato metteranno a disposizione sulla pagina web i dati derivanti dall’analisi delle informazioni provenienti dal servizio meteo delle tre regioni, dalle previsioni del tempo e delle precipitazioni nevose, delle caratteristiche della neve e delle valanghe che si verificano sul territorio interessato. Il progetto è stato coordinato da Christoph Mitterer e Norbert Lanzanasto del servizio valanghe del Tirolo e da Alex Boninsegna per il servizio altoatesino, con l’intento di mettere in rete il lavoro dei tre servizi di previsione valanghe delle tre regioni alpine a cavallo del Brennero. Interfaccia ad hoc pensate per i media tradizionali e per i social media semplificheranno la diffusione delle informazioni su ogni tipo di piattaforma.

Il prossimo passo: bollettini meteo euroregionali

“Il progetto è un esempio di come l’Euregio collabori per fornire alla popolazione servizi sempre più precisi e funzionali” hanno sottolineato i tre presidenti. Il capitano del Tirolo Platter ha sottolineato il valore del progetto come “faro dell’Euregio. Attraverso progetti come questo poniamo nuovi e più elevati standard nel settore delle previsioni valanghe transfrontaliere. Connettendo le rispettive esperienze e conoscenze degli esperti del settore possiamo ottenere un progetto dallo sguardo onnicomprensivo sull’intera Euregio al servizio della sicurezza degli sportivi dei tre territori coinvolti.

Sono certo che in questo modo abbiamo posto una pietra miliare nel campo delle previsioni valanghe”. Ma le sinergie non si fermano qui: “Il frutto di questa collaborazione è un modello che si potrebbe introdurre step by step anche in altri settori della pubblica amministrazione, per garantire servizi ai cittadini sempre più efficaci e funzionali. Il prossimo progetto cui stiamo lavorando è un sistema euroregionale di previsioni meteo transfrontaliero” ha aggiunto Kompatscher.

“Questo progetto è il perfetto esempio dell’Europa che ci piace, ovvero quella in cui le informazioni utili ai cittadini vengono messe in comune per rendere alla popolazione un servizio sempre migliore” ha aggiunto Fugatti. Consultare le informazioni dalla homepage del sito sarà semplice grazie all’interfaccia multilingue, ai menu e alle cartine tematiche pensati per agevolare la navigazione a seconda delle esigenze dell’utente. I dati di www.valanghe.report sono consultabili gratuitamente, inserendo così il progetto nell’alveo della più ampia iniziativa Open Data delle tre regioni.