VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

PROVINCIA AUTONOMA TRENTO * TRASFORMAZIONE DIGITALE: « ACCORDO CON AGID, PER FAVORIRE LA CITTADINANZA ONLINE TERRITORIALE »

Trasformazione digitale, sottoscritto l’accordo con l’Agenzia per l’Italia digitale.L’obiettivo è di favorire ulteriormente la crescita e la cittadinanza digitale del Trentino.

Un accordo per la modernizzazione in chiave digitale della Pubblica amministrazione è stato siglato dalla Provincia autonoma di Trento con l’Agenzia per l’Italia digitale (Agid). Questo processo di trasformazione continua ad essere al centro delle azioni strategiche del Programma di sviluppo della Provincia, con azioni concrete che puntano a realizzare un modello innovativo di pubblica amministrazione, più veloce e che semplifichi la relazione con i cittadini e le imprese, anche attraverso istituzioni pubbliche accessibili, qualificate e in grado di creare valore “per i territori e con i territori”.

Le azioni previste nell’Accordo con l’Agid, siglato nei giorni scorsi, sono di supporto all’attuazione delle politiche di semplificazione e digitalizzazione recentemente declinate anche nel Documento di economia e finanza provinciale 2022-2024, che promuovono – tra l’altro – il rafforzamento di infrastrutture digitali sicure, interoperabili e in cloud, la disponibilità di siti web e servizi pubblici accessibili e omogenei progettati sulle esigenze dei destinatari e di strumenti di dialogo di ultima generazione basati sull’esperienza dell’utente e su tecnologie digitali innovative, intelligenza artificiale e data science oltre che su nuovi modelli organizzativi e di innovazione dei processi, sia interni che di servizio agli utenti.

Nel concreto, le sette iniziative strategiche oggetto dell’accordo – sulle quasi si innesta il supporto dell’Agenzia nazionale in termini di asset, competenze e metodologie, accompagnando le progettualità per la trasformazione digitale del territorio – sono rivolte al potenziamento dei servizi cloud, all’evoluzione del portale istituzionale e del portale di accesso ai servizi, alla crescita delle competenze digitali della cittadinanza, alla valorizzazione del patrimonio informativo pubblico, al rafforzamento della cybersecurity nonché al dispiegamento delle iniziative di riuso ed open source.

Tutte le iniziative sulle quali si realizza la collaborazione tra il livello locale e quello nazionale sono coerenti con il modello di evoluzione strategica previsto dal Piano Triennale per l’Informatica nella Pubblica amministrazione 2020-2022, ma anche con le traiettorie più recenti indicate nella Missione 1 “Digitalizzazione, innovazione, competitività, cultura e turismo” del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr), oltre che con la strategia europea sul digitale.