PROVINCIA AUTONOMA TRENTO

Giornata dell'Autonomia (5/9/2019)

- video Tv integrale -

Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

Fugatti: bene la decisione della Consulta sulle leggi provinciali riguardanti orsi e lupi.

Soddisfazione del presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti per la decisione della Corte Costituzionale, che si è pronunciata sulla legittimità delle leggi di Trento e Bolzano in merito alla cattura ed eventuale uccisione di orsi e lupi. “Rimaniamo in attesa del deposito della sentenza – spiega il presidente Fugatti – ma è significativo il fatto che la Consulta abbia dichiarato non fondata la questione di legittimità costituzionale, ritenendo che la materia rientri nell’ambito delle competenze legislative statutariamente affidate alle due Province autonome. Come più volte richiesto al Ministero competente, il Trentino deve poter gestire gli orsi e i lupi in piena autonomia, pur nel rispetto del quadro legislativo nazionale ed europeo. Questo significa assumerci in prima persona le nostre responsabilità, pianificare le politiche di gestione in tutti i loro aspetti ma anche poter intervenire tempestivamente se l’emergenza lo richiede”.

“Vogliamo leggere in questa sentenza che nasce da un’iniziativa avviata dal Consiglio provinciale nella scorsa legislatura – aggiunge Fugatti – anche una risposta alle azioni messe in campo negli ultimi mesi che, pur nella delicatezza della gestione di profili di contrasto istituzionale, hanno quantomeno evidenziato le difficoltà che devono affrontare i nostri territori e la gravità di determinate situazioni”.

“Ora – conclude il presidente Fugatti- dobbiamo proseguire su questa strada assieme alla provincia di Bolzano, nell’interesse delle nostre comunità, che con i grandi carnivori sono chiamate a convivere, e nella consapevolezza degli svantaggi che possono derivare da una catena decisionale troppo lunga. Ho scritto più volte al ministro sollecitando una decisione in materia e confido che, al di là della situazione particolare venutasi a creare in questi giorni, la sua risposta possa essere positiva”.