VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

PROVINCIA AUTONOMA TRENTO * EUREGIO: « LA PRESIDENZA BIENNALE PASSA DAL TIROLO AL TRENTINO, OGGI A INNSBRUCK LA CERIMONIA DELLE CONSEGNE »

La presidenza biennale dell’Euregio passa dal Tirolo al Trentino.Oggi a Innsbruck la cerimonia con il passaggio di consegne.

Dal biglietto Euregio2Plus per una mobilità “senza frontiere” all’interno dei tre territori dell’Euregio, passando per l’Euregio Aupair per conoscere le altre parti dell’euroregione, fino ad arrivare all’Anno dei Musei Euregio 2021, che è ancora in corso – gli ultimi due anni della presidenza tirolese dell’Euregio sono stati segnati da numerosi progetti, azioni ed eventi transfrontalieri che sono stati avviati ed attuati sotto la presidenza del Tirolo.

Oggi, giovedì, alla Hofburg di Innsbruck ha avuto luogo, per l’ultima volta sotto la presidenza tirolese, la 26a riunione della Giunta dell’Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino con il Presidente dell’Euregio e Capitano del Tirolo Günther Platter, il Presidente della Provincia Autonoma di Bolzano e il Presidente della Provincia Autonoma di Trento. “L’Euregio ha attraversato tempi turbolenti. La pandemia mondiale ci ha presentato sfide senza precedenti – ed è diventato chiaro che l’Euregio è forte. Nonostante tutte le avversità, siamo stati in grado di sviluppare ulteriormente la cooperazione dei tre territori a beneficio dei cittadini e raggiungere importanti progressi”, ha detto il Capitano del Tirolo Platter. Seguendo il motto “Tu ne fai parte”, il coinvolgimento della popolazione e dei partner nell’Euregio è stato il fulcro della presidenza tirolese dell’Euregio. Ci siamo riusciti in molti progetti”.

Dopo la riunione della Giunta, il Capitano del Tirolo Platter ha fatto un bilancio: “Due settimane fa non solo abbiamo festeggiato i dieci anni dell’Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino come Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale GECT, ma anche la fondazione del Consiglio dei Comuni dell’Euregio in occasione della prima Giornata dei Comuni dell’Euregio. Qui diventa tangibile ciò che c’è dietro la riforma dell’Euregio, che è stata firmata in agosto ed è quindi già in fase di attuazione: più vicinanza alla popolazione – sia attraverso i comuni che attraverso i consigli dei cittadini, la cui costituzione è già ai blocchi di partenza”. La riforma dei trattati costitutivi ha reso l’Euregio adatta al futuro e ha rafforzato gli elementi democratici e la partecipazione dei cittadini. “Nel quadro della nostra presidenza, abbiamo creato una nuova e forte base democratica per l’Euregio. Ora, sotto la presidenza del Trentino, l’Euregio sarà ulteriormente supportata”, ha detto il Capitano del Tirolo Platter, che oggi ha passato ufficialmente lo scettro al prossimo Presidente dell’Euregio, ovvero il presidente della Provincia autonoma di Trento.

Dopo due anni difficili a causa della pandemia, Tirolo e Trentino si avvicendano alla Presidenza dell’Euregio, ha sottolineato il Presidente della Provincia di Bolzano, spiegando che la guida dell’Euregio passa dal Nord al Sud, ma rimane in primo piano l’impegno comune per gli obiettivi condivisi con un’attenzione particolare per l’Europa e la popolazione dell’Euregio. Questo include anche lo sforzo per avere dei ‘confini impercettibili’. Il biglietto di viaggio unificato nell’ambito dell’Euregio per gli studenti o la fusione delle reti elettriche sono passi importanti in questa direzione. L’Euregio anche in futuro continuerà ad opporsi alla chiusura dei confini, com’è avvenuto in occasione del Coronavirus, ha concluso il presidente della Provincia di Bolzano.

Il presidente della Provincia autonoma di Trento ha ringraziato il collega Platter per il lavoro svolto nel corso dei due complessi anni di presidenza tirolese, caratterizzati dall’emergenza sanitaria. Oggi ha inizio un nuovo mandato che il presidente trentino ha l’onore di vivere nel ruolo di presidente, accanto ai colleghi di Alto Adige e Tirolo. Il prossimo biennio – ha aggiunto – sarà all’insegna della continuità, con l’obiettivo di rendere l’Euregio ancora più vicino alle comunità locali, che vantano radici e una storia comune. La collaborazione transfrontaliera interesserà in modo particolare i Comuni – che rappresentano il cuore della nostra Autonomia – e i giovani, perché questo sia sempre più un luogo in cui le nuove generazioni possono trovare una casa comune.

48 di 51 progetti realizzati
Con la Presidenza tirolese dell’Euregio, è stato preparato per la prima volta e coordinato a tutti i livelli un programma di governo comune per l’intero biennio. “Questo approccio è stato di successo. Anche grazie al buon coordinamento, è stato possibile realizzare 48 dei 51 progetti, quasi tutti, nonostante la pandemia”, ha riassunto il Capitano del Tirolo Platter. Esempi di questo sono il biglietto Euregio2Plus, con il quale gli utenti del trasporto pubblico possono viaggiare con i mezzi pubblici nei tre paesi per un intero giorno di calendario per 39 euro, o il biglietto Euregio Students, recentemente adottato, un biglietto annuale per gli studenti per 430 euro.
Con l’interconnessione elettrica al Brennero nella primavera del 2021, il collegamento della linea tra le zone di rete dell’Alto Adige e del Nord presso la sottostazione Edyna al Brennero è stato completato dopo 60 anni. Questo aumenterà la sicurezza dell’approvvigionamento per il Wipp e Stubaital e darà un importante contributo alla transizione energetica.
Anno dei Musei dell’Euregio

Come progetto principale durante la presidenza tirolese, il governatore Platter ha ricordato l’Anno dei Musei dell’Euregio 2021, al quale partecipano 60 musei in tutta la regione europea in circa 70 località. Fino alla fine dell’anno, i visitatori interessati possono aspettarsi una vasta gamma di mostre ed eventi nei tre territori, recanti la tematica Trasporto – Transito – Mobilità. Tutte le informazioni sono disponibili su 2021.euregio.info .

Euregio Infopoint nella Wilhelm-Greil-Straße di Innsbruck

Un segno visibile dell’Euregio è il nuovo Euregio Info Point nella Wilhelm-Greil-Straße di Innsbruck, che è stato aperto oggi dai tre presidenti. Una mostra multilingue fornisce informazioni sulla storia e la struttura dell’Euregio. “Vogliamo rivolgerci e invitare qui tutte le persone interessate e soprattutto, incentivare la visita di scolaresche”, ha ricordato il Capitano del Tirolo Günther Platter. In tal senso l’Euregio è particolarmente impegnata con i bambini e i giovani: durante la presidenza tirolese, è stato lanciato il progetto “Euregio fa scuola”, che insegna ai bambini i tre territorio in maniera ludo-educativa. Coinvolgere i giovani era anche l’obiettivo del progetto “Tre paesi. Tre scuole. Un progetto “One Europe” con alunni dai 16 ai 18 anni. “La discussione con questi giovani ha fornito idee e approcci molto interessanti per il lavoro futuro nell’Euregio, di cui sono molto grato”, ha sottolineato il Capitano del Tirolo Platter.

Inoltre, eventi consolidati come il Festival della Gioventù dell’Euregio, che ha celebrato il suo decimo anniversario, i Campi estivi, musicali e sportivi o i Giochi dell’Euregio e l’Euregio Sprint Champion sono proseguiti. In totale, fino a un migliaio di giovani partecipano ai vari eventi ogni anno. Infine, le famiglie sono anche considerate, grazie all’EuregioFamilyPass, che permette loro di visualizzare l’ampia offerta in una nuova mappa interattiva.

Nuova homepage dell’Euregio online
La homepage www.euregio.info è stata completamente rinnovata durante la presidenza del Tirolo, ed ora è ancora più informativa e user-friendly. Oltre ai canali social media dell’Euregio – Facebook e Instagram – il sito web è il canale centrale di informazione e comunicazione dell’Euregio Tirolo-Alto Adige-Trentino e un tesoro di cooperazione transfrontaliera. Le informazioni sulla rappresentanza dell’Euregio a Bruxelles si trovano anche sulla homepage.