VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

PROVINCIA AUTONOMA TRENTO * DEPURATORE LINFANO DI ARCO (TN) – INCONTRO FUGATTI – COMITATO CITTADINI: « ALLO STUDIO INTERVENTI PER ABBATTERE ODORI E POTENZIARE L’IMPIANTO »

Depuratore di Linfano di Arco, il presidente della Provincia ha incontrato il Comitato dei cittadini. In autunno i lavori per il nuovo collettore. Allo studio una serie di altri interventi per abbattere gli odori e potenziare ulteriormente l’impianto.

Incontro sul depuratore del Linfano oggi in Sala Depero tra il presidente della Provincia autonoma, il vicepresidente della Provincia autonoma e il Comitato dei cittadini Linfano-Torbole che ha sollecitato l’incontro con i vertici della Provincia. Presenti il commissario della Comunità Alto Garda e il sindaco di Arco.

Il confronto ha visto al centro il tema del depuratore di Linfano di Arco con la richiesta da parte del Comitato di un intervento sulla struttura per ridurre alcuni disagi che sono stati segnalati, a partire dal problema degli odori molesti. Tra le richieste anche quella di coprire le vasche di trattamento e di potenziare il depuratore per gestire al meglio i fenomeni di precipitazioni intense che possono portare al limite il funzionamento della struttura.

A rispondere alle richieste dei cittadini, con il presidente e il vicepresidente della Provincia autonoma, erano presenti anche i tecnici provinciali Roberto Andreatta, dirigente generale del Dipartimento Trasporti, territorio, ambiente e cooperazione, Fabio Berlanda, dirigente generale dell’Agenzia per la depurazione, Luciano Martorano dirigente generale del Dipartimento Infrastrutture e Giovanni Battista Gatti, dirigente del Servizio Gestione degli impianti. Quest’ultimo ha messo in evidenza come la Provincia autonoma stia già intervenendo sui depuratori del basso Sarca con una serie di interventi. E’ in corso, ad esempio, il completamento del reattore biologico del depuratore Riva Arena che permette a quest’ultima struttura di avere una maggiore capacità di trattamento dei liquami che arrivano dal comune di Arco. Sono stati già appaltati i lavori per il nuovo collettore che bypasserà l’abitato del Linfano e che potrà evitare gli sversamenti di liquami nelle campagne quando si verificano piogge molto intense.Il cantiere partirà una volta finita la vendemmia.

In prospettiva poi si sta valutando di intervenire con due ulteriori misure. La prima: il potenziamento dei sistemi di abbattimento degli odori nelle zone di pretrattamemto dei liquami e di trattamento dei fanghi. La seconda: la realizzazione di una vasca di laminazione da circa 2.000 metri cubi che permetterebbe di laminare le portate e caricare anche di notte il depuratore di Arco.
L’incontro si è concluso con l’impegno del presidente della Provincia a far compiere una analisi tecnica degli interventi aggiuntivi proposti per il depuratore del Linfano e di convocare nelle prossime settimane un altro incontro con il Comitato dei cittadini Linfano-Torbole per fare il punto su di essi.