VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

PROVINCIA AUTONOMA TRENTO * COLLEGAMENTO FUNIVIARIO POLSA-MONTE BALDO: FUGATTI, « ATTENZIONE ALLE ESIGENZE DEL TERRITORIO, NELLA BOZZA DI ACCORDO PREVISTI 80 MILA EURO »

Collegamento funiviario Polsa-Monte Baldo, Fugatti incontra i Comuni di Avio e Brentonico. Si valuta un tracciato che coinvolga Pra’ Alpesina. Il presidente della Provincia: attenzione alle esigenze del territorio.

Il presidente della Provincia autonoma Maurizio Fugatti ha incontrato oggi il sindaco di Avio Ivano Fracchetti e il vicesindaco di Brentonico, Moreno Togni. Al centro del confronto un’opera molto attesa dai territori, ovvero il collegamento funiviario dalla Polsa di Brentonico all’arrivo della funivia panoramica che da Malcesine sale sul Monte Baldo.

Il confronto è servito per capire quali potrebbero essere i prossimi passi per definire assieme agli enti locali interessati una ipotesi di tracciato che possa valorizzare al massimo le esigenze dei due territori.

Accompagnato dal Dirigente generale del Dipartimento artigianato, commercio, promozione, sport e turismo, Sergio Bettotti, il presidente Fugatti ha sottolineato come sia possibile fare assieme ai due Comuni un passo avanti rispetto alla futura realizzazione del collegamento funiviario per il quale si valuteranno due ipotesi sul tracciato. L’assenso dei due Consigli comunali permetterà infatti di procedere con la firma dell’accordo tra Provincia autonoma, Regione Veneto, i Comuni di Avio, Brentonico, Malcesine, Brentonico Ski srl e Trentino Sviluppo. Accordo che darà il via a una valutazione di impatto ambientale, turistico e urbanistico su due percorsi di collegamento funiviario.

Entrambe prevedono la partenza dalla Polsa di Brentonico e di arrivare all’arrivo della funivia panoramica di Malcesine in località, passando attraverso il passo di San Valentino. Con una delle due che prenderà in considerazione il coinvolgimento degli attuali impianti presenti a Pra’ Alpesina, ipotesi quest’ultima che risponde meglio alle esigenze di valorizzazione della funivia già in essere. Se dalle analisi tecniche, tramite Vas e Via, emergerà la fattibilità tecnica e la sostenibilità finanziaria di questa seconda ipotesi, la volontà della Provincia autonoma è di dare priorità a tale tracciato.

“L’accordo una volta siglato consentirà di procedere con i progetti, facendo partire una valutazione su due tracciati di collegamento funiviario nella zona e rappresenta un passo avanti per un’opera di collegamento funiviario che può avere delle ricadute di sviluppo turistico importanti per il territorio interessato” sottolinea il presidente Fugatti.

Dalla funivia panoramica di Malcesine arrivano sul Baldo fino a 500.000 persone l’anno, una parte delle quali potrebbe essere intercettata proprio dal futuro impianto per portarli in territorio trentino.

Nella bozza di accordo sono previsti sono previsti 80.000 euro per la valutazione dei due tracciati, finanziati da Provincia autonoma, Brentonico Ski e Comune di Malcesine.

Per quanto riguarda il futuro finanziamento del collegamento funiviario, l’opera potrebbe rientrare nei progetti di competenza del Fondo dei Comuni confinanti, mentre si sonda un interesse della società che gestisce le funivie di Malcesine per un loro coinvolgimento.