VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

PROVINCIA AUTONOMA TRENTO * ASSEMBLEA ANNUALE COLDIRETTI: ZANOTELLI, « NECESSARIO SALVAGUARDARE E VALORIZZARE L’AGRICOLTURA TRENTINA, INNOVAZIONE E FORMAZIONE SONO CENTRALI »

L’assessore provinciale è intervenuta all’assemblea annuale di Coldiretti. Agricoltura, Zanotelli: “Innovazione e formazione sono centrali”.

L’innovazione tecnologica e la formazione continua appaiono fondamentali nel definire i contorni dell’agricoltura del futuro. La questione è stata oggi al centro dell’assemblea di Coldiretti, tenutasi al Palarotari di Mezzocorona, nel corso della quale è stato specificato come la digitalizzazione e la tecnologia (persino spaziale) siano strumenti di grande supporto per l’attività degli imprenditori agricoli in Trentino. “La Provincia promuove l’organizzazione dei sistemi per la conoscenza e l’innovazione in agricoltura favorendo il raccordo tra i soggetti della ricerca e il mondo produttivo” ha evidenziato l’assessore provinciale all’agricoltura Giulia Zanotelli.

“È necessario salvaguardare e valorizzare l’agricoltura trentina, garantendone continuità sui territori anche grazie alle nuove generazioni. Inoltre, proprio in relazione alle sfide che ci attendono e agli obiettivi che il Green Deal indica, assieme al mondo agricolo trentino abbiamo deciso di accompagnare in tal senso le nostre aziende a partire dalla fase di transizione del Psr. Anche la valorizzazione della multifunzionalità delle imprese agricole e la promozione in chiave turistica delle aree rurali potrà contribuire ancora di più allo sviluppo del nostro territorio. Si tratta di passaggi che saranno resi possibili anche grazie ad una ulteriore valorizzazione della Fondazione Edmund Mach rispetto alle attività di ricerca, formazione e trasferimento tecnologico in agricoltura”.

L’assessore Zanotelli ha ringraziato Coldiretti – rappresentata dal presidente Gianluca Barbacovi e dal direttore Enzo Bottos – per l’impegno nel sostenere le aziende agricole trentine in un periodo di forti e veloci cambiamenti che l’emergenza Covid ha favorito. “La Provincia autonoma di Trento si pone al vostro fianco nell’importante processo di accompagnamento delle aziende agricole trentine nel processo di innovazione tecnologica che abbiamo voluto anticipare rispetto alla nuova Pac per non farci cogliere impreparati con l’inserimento di strumenti, quali ad esempio Pei e Akis, nella normativa provinciale”.

L’esponente della Giunta provinciale si è soffermata sulla necessità di garantire le risorse idriche necessarie all’agricoltura, pur preservando un bene importante come l’acqua: “Ne va della competitività del nostro sistema agricolo e della sostenibilità economica delle aziende. Su questo continueremo a lavorare, creando un filone unico tra mondo della ricerca e quello produttivo. Un impegno che va accompagnato a nuove norme per rafforzare le azioni di contrasto e monitoraggio di fitopatie e proseguendo nel sostegno agli strumenti legati alla gestione del rischio”.