VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

POLITICA: PROGETTO TRENTINO, IL MOVIMENTO CIVICO “AGIRE” NE HA SEMPRE PER TUTTI

(Fonte: Progetto Trentino) – La strategia dell’attacco. Sotto a chi tocca, il movimento civico Agire ne ha per tutti, non passa giorno che prenda di mira qualche forza politica, ma ultimamente i bersagli preferiti, sembrano essere il “fantomatico” movimento dei Sindaci e Progetto Trentino.

La questione è interpretabile, sembra figlia di un certo nervosismo (politico si intende) forse dovuto anche ad una ricostruzione del centro destra annunciata dalla responsabile regionale di Forza Italia, Biancofiore, che non ha certo usato mezzi termini e dalle iniziative del Consigliere provinciale Bezzi che sta incontrando alcuni esponenti della vecchia guardia.

Per quanto riguarda i “giochetti” di Progetto Trentino, personalmente penso che sia stata l’unica forza politica ad esprimere chiaramente una proposta, che va nella direzione di una assunzione di responsabilità, per una situazione giudicata grave e che abbisogna di una larga condivisione su un programma atto ad affrontare la crisi in cui il Trentino è precipitato.

Cosa che non è assolutamente detto possa andare in porto, anzi, stando ai vari incontri che si stanno tenendo, come al solito in modalità: “alla luce del sole”, le situazioni sono talmente fluide e nebulose, ma soprattutto ambigue, da far pensare che tutto si concluderà in un nulla di fatto.

Se questi continui attacchi sono una strategia che pagherà in termine di consenso, dovremo attendere le elezioni del 2018 per capirne la reale portata, ad ora rappresentano una sorta di risentimento che non favorisce aperture al dialogo o ad eventuali confronti.

Più in generale, il centrismo e il civismo mascherato, coinvolge un po’ tutte le forze politiche, i trascorsi di ognuno non si possono certo cancellare, lo stesso linguaggio in uso nelle dichiarazioni del movimento Agire sembrano prendere spunto dai vizi di una certa sinistra, depositaria della verità preconfezionata sempre e comunque.

Anche in politica tutto è diventato opinabile e criticabile, ma il numero di forze politiche presenti oggi in Trentino ci dice di una situazione molto complessa che evidenzia posizioni particolari e molteplici, a tal punto dal divenire imperscrutabile, se non ha fronte di eventuali progetti di largo respiro che riescano a superare, attraverso la condivisione, i personalismi.

Vedremo nel proseguo come evolveranno le questioni, nel frattempo continuiamo a ragionare in funzione di un reale cambiamento, che da soli difficilmente si potrà realizzare.