News immediate,
non mediate!
Categoria news:
OPINIONEWS

PD – TRENTO * INCONTRO AL CENTRO “VALNIGRA”: « CON SINDACO DUE ASSESSORI E 5 PRESIDENTI DI CIRCOSCRIZIONE FOCUS SU UCRAINA – MAGGIORANZA IN COMUNE – TRANSIZIONE ECOLOGICA »

Scritto da
20.45 - sabato 26 marzo 2022

Il PD di Trento ha organizzato un incontro al centro Valnigra di Villazzano nella mattinata di sabato 26 marzo. Oltre al sindaco, erano invitati tutti i Presidenti e i consiglieri circoscrizionali del PD assieme al coordinamento cittadino, il gruppo comunale.

I presenti tra i Presidenti sono: Tarter (Villazzano), Geat ( Centro Storico), Ferrari (S. Giuseppe), Di Pippo (Oltrefersina), Benetti (Bondone). Erano presenti anche 25 consiglieri circoscrizionali (unico territorio non rappresentato Meano). Del gruppo comunale erano presenti le due Assessore Bozzarelli e Franzoia (che ha delega al Decentramento), il capogruppo Gilmozzi, poi Filosi e Chilà. Erano presenti anche diversi membri del coordinamento cittadino PD e i segretari di circolo.

Gli interventi sono stati fatti da Dal Ri con una introduzione, poi il Sindaco, poi Franzoia ha presentato lo stato di fatto del servizio del decentramento esaminando numeri e statistiche relative agli uffici. Successivamente sono seguiti 12 interventi dalla sala ed hanno chiuso i lavori Gilmozzi seguito dal Sindaco e Dal Ri.

È stato un momento di ascolto e di confronto sullo stato delle Circoscrizioni e non solo. Si è parlato di Ucraina, ribadendo che il PD di Trento è schierato al fianco dell’Ucraina “senza se e senza ma”, rigettando il concetto di equidistanza tra aggredito ed aggressore. A maggior ragione se l’aggressore è un regime e l’aggredito una democrazia, per quanto fragile e ancora acerba. L’unione europea deve utilizzare questa occasione per rafforzare i suoi legami e unirsi ancora di più: serve una difesa europea.

Il secondo passaggio è stato sulla situazione politica in maggioranza a Trento. Il lavoro della Giunta è positivo nonostante le grandi difficoltà e le incertezze che arrivano dall’esterno. Partito Democratico di Trento ribadisce per questo un deciso sostegno al Sindaco. La grande compattezza della maggioranza di questo primo scorcio di consiliatura è il vero valore aggiunto, una compattezza su cui il PD continuerà a lavorare e si fa carico.

Il PD di Trento sottolinea inoltre l’urgenza di accelerare sul tema della transizione ecologica. I prezzi impazziti di energia e carburante sono frutto dello scatenarsi del conflitto in Ucraina, ma questo potrebbe essere uno scenario plausibile anche in tempi normali. E’ urgente accelerare per centrare gli obiettivi di abbattimento di CO2 entro il 2030 e il 2050. Su questo Trento dovrà fare fino in fondo la sua parte, investendo su mobilità, risparmio energetico, informatizzazione, chiusura ciclo rifiuti, produzione di energia rinnovabile, implementando le Comunità Energetiche, garantendo a tutti l’accesso a fonti rinnovabili.

Terzo passaggio, il più dibattuto e da cui si sono raccolti tanti stimoli, è stato sul tema circoscrizioni. Il PD di Trento crede fortemente nelle Circoscrizioni come presidi di comunità imprescindibili, punti di riferimento per tantissimi cittadini, luogo della partecipazione fattiva, baluardi del tessuto connettivo delle realtà più periferiche. Il PD di Trento chiede alla giunta di trovare i modi per una maggiore condivisione e coinvolgimento delle Circoscrizioni nelle scelte.

Categoria news:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.