News immediate,
non mediate!
Categoria news:
OPINIONEWS

PD – TRENTINO * “ADDIO KABUL?”: « RIFLESSIONE SULLA CRISI UMANITARIA IN AFGHANISTAN E POLITICA CORRIDOI UMANITARI, BOOKIQUE (8 SETTEMBRE, ORE 18.30) »

Scritto da
17.56 - martedì 07 settembre 2021

Domani 8 settembre ore 18.30 c/o Bookique – “Addio Kabul?”: Riflessione collettiva sulla crisi umanitaria in Afghanistan e la politica dei corridoi umanitari.

Dopo i tragici eventi avvenuti in Afghanistan nei giorni di Ferragosto, con il ritiro dei contingenti internazionali e il ritorno repentino al potere dei talebani, si è aperta una grave crisi politica e umanitaria che coinvolge non solo quel paese ma il mondo intero

Cosa ne sarà dell’Afghanistan? Cosa accadrà ai tanti afghani e soprattutto alle tante donne afghane, in cerca di una via di fuga dal loro Paese? Come risponderà la comunità internazionale? Cosa sono i corridoi umanitari? Quante e quali persone siamo in grado di salvare? In che modo comuni e i governi locali programmeranno sul territorio i corridoi umanitari?

Per rispondere a queste domande il Partito Democratico del Trentino promuove un’importante occasione di confronto su queste ed altri interrogativi per informare la cittadinanza che avrà luogo domani mercoledì 8 settembre alle ore 18:30 presso la Bookique in via Torre D’Augusto 29, Trento. IMPORTANTE: ricordiamo che la partecipazione è libera, ma con obbligo di presentare il Green Pass.

 

INTERVENGONO:
Emanuele Giordana, direttore editoriale atlantedelleguerre.it
Luca Radaelli, già responsabile Emergency in Afghanistan
Stefano Graiff, Centro Astalli Trento
Mattia Civico, referente trentino per i corridoi umanitari con il Libano
Barbara Poggio e Ester Gallo, Università di Trento
Massimiliano Pilati, Forum Trentino per la Pace e i Diritti Umani
Emiliano Bertoldi, Atlas onlus

 

IN COLLEGAMENTO
Alessandra Moretti, europarlamentare PD

Questa iniziativa vuole essere anche di supporto all’iniziativa del Gruppo Consiliare del Partito Democratico del Trentino che ha sostenuto, in condivisione con le minoranze del Consiglio provinciale, l’urgenza di presentare una mozione (v. testo in allegato) per sostenere l’apertura in Trentino di un corridoio umanitario con l’Afghanistan. Il dispositivo, depositato il 17 agosto scorso, è in discussione in aula nella attuale tornata consiliare e ha tra gli scopi prioritari quello di sollecitare la Giunta provinciale a dare asilo a donne e bambini in fuga da quel Paese, destinando a tal fine gli stanziamenti del capitolo emergenze umanitarie del bilancio provinciale. Altra finalità della mozione è quella di attivare un sostegno alle associazioni di cooperazione internazionale trentine per iniziative da attivare sul campo afghano quando sarà possibile, nonché per quelle azioni che gli enti di accoglienza e i comuni trentini potranno intraprendere al fine dell’inclusione sul territorio delle persone coinvolte nel corridoio.

 

 

Green and Yellow Delivery Back to Business Posters

 

 

 

Categoria news:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.