VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

PATT * “ GIUSTIZIA GIUSTA “ : « ANCHE GLI AUTONOMISTI TRENTINI SONO FAVOREVOLI AL REFERENDUM, SE NON SI È RIUSCITI IN TUTTO QUESTI ANNI AD ARRIVARE AD UNA RIFORMA È GIUSTO LASCIARE ESPRIMERE I CITTADINI »

PATT: “Anche gli autonomisti trentini favorevoli al Referendum ‘Giustizia Giusta’”. Quello della giustizia è uno dei problemi che più si sono incancreniti e che più pesano sui cittadini. Se non si è riusciti in tutto questi anni ad arrivare ad una riforma, giusto lasciare esprimere i cittadini.

L’Ufficio politico del PATT, riunitosi nella giornata di mercoledì, ha deciso di sostenere il Referendum ‘Giustizia Giusta’ per il quale è in corso in questi giorni la raccolta firme.

“Il referendum, che vanta un consenso bipartisan, va ad affrontare – secondo le Stelle Alpine – uno dei problemi che più pesano in Italia: quello della giustizia, delle sue lungaggini, delle caste intoccabili e della tutela dei cittadini che, a volte ingiustamente, finiscono sotto la lente della magistratura.”

“Dei sei quesiti proposti, almeno 4 (quelli su riforma CSM, separazione delle carriere, equa valutazione dei magistrati e Responsabilità diretta degli stessi) sono attesi da anni senza che il Parlamento sia mai riuscito a portare a compimento una riforma completa e organica.

A questo punto appare evidente come l’unica strada per modernizzare il Paese e, di conseguenza migliorare anche la situazione trentina, sia quella della consultazione popolare.

Per questo motivo – conclude il Partito Autonomista – il PATT invita tutti i trentini a firmare per il referendum.”

 

*
Simone Marchiori
Segretario politico PATT