CONI TRENTINO

L'impegno per le Olimpiadi 2026 - intervista Presidente Paola Mora

Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

(Fonte: Ufficio stampa Parlamento europeo) – I deputati mercoledì hanno sollecitato l’Ue e le autorità nazionali a fornire aiuti di emergenza per assistere i migranti e i rifugiati nel far fronte alle rigide temperature e alla neve in varie parti d’Europa. I deputati hanno inoltre invitato i governi dell’Unione europea a mantenere le loro promesse di trasferire migliaia di richiedenti asilo, in particolare dalla Grecia, ad altri Paesi. Diversi oratori hanno stigmatizzato l’”inaccettabile” situazione dei rifugiati nelle isole greche, come pure in altri Paesi come Serbia ed ex Repubblica iugoslava di Macedonia, e alcuni hanno chiesto quante persone dovranno morire di freddo prima che l’UE reagisca. Molti deputati hanno inoltre ricordato che solo il 6% dei 160 mila richiedenti asilo che avrebbero dovuto essere trasferiti dalla Grecia e dall’Italia sia stato finora ricollocato. “Non siamo orgogliosi di questa situazione molto dolorosa”, ha dichiarato il commissario per gli aiuti umanitari Christos Stylianides, il quale ha spiegato che l’UE ha stanziato abbastanza fondi per aiutare la Grecia ad affrontare queste condizioni senza precedenti, ma che “alcuni punti deboli sul terreno non hanno permesso il miglior utilizzo di questo denaro”.