VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

OSPEDALE CAVALESE: DE GODENZ, AVVIO CON URGENZA DEI LAVORI AL PRONTO SOCCORSO

(Fonte: Piero De Godenz) – Il cons. UpT Pietro De Godenz ha depositato una interrogazione a risposta scritta per richiedere all’assessorato competente l’avvio, con urgenza, dei lavori atti a riqualifcare i locali del Pronto Soccorso dell’ Ospedale di Fiemme.

“L’ ospedale di Fiemme, sito in Cavalese, rappresenta un presidio fondamentale al servizio di ben tre valli – Fassa, Fiemme,Cembra – e, ovviamente, degli ospiti che in tali luoghi si recano ogni anno, in modo particolarmente intenso durante le stagioni turistiche.” ha introdotto De Godenz nel suo documento “specifica attenzione, con relativi interventi da effettuarsi urgentemente” ha continuato “deve essere prestata al Pronto Soccorso, luogo di arrivo e snodo cardinale per le successive destinazioni di cura per numerosi utenti del nosocomio.

Allo stato attuale, infatti, la situazione dei locali adibiti a Pronto Soccorso non permetterebbe di affrontare in maniera accettabile e conforme ai normali bisogni un’altra stagione invernale periodo nel quale la struttura, a causa degli incidenti correlati alle pratiche sciistiche, si trova sottoposta a particolari sforzi sia in termini di carico di lavoro per il personale che di occupazione e utilizzo dei locali stessi.”

“Risulta inoltre opportuno” ha continuato il consigliere di Tesero “sottolineare come una più efficiente ridistribuzione degli spazi andrebbe sicuramente a ripercuotersi in modo positivo anche sulle quotidiane attività e sulla qualità dei servizi sanitari; si pensi ad esempio ai casi, assai frequenti, legati alle prestazioni di ortopedia per i quali poter procedere in tempi più brevi – anche grazie ad una migliore organizzazione logistico/organizzativa – ai momenti di diagnosi, ricovero e cura, significherebbe generare costi inferiori e un guadagno ulteriore anche per l’utente, al quale sarebbe concesso di tornare prima, medicato e curato, a casa.

I bisogni riorganizzativi appaiono ancora più necessari se correlati agli ingressi presso il Pronto Soccorso di Fiemme nel periodo da gennaio a marzo che sono stati, rispettivamente, 5.092 nel 2015, 5.157 nel 2016, 5.523 nel 2017.Si tratta di un incremento costante che richiede pertanto un risolutivo intervento”.

Pietro De Godenz ha quindi deciso di interrogare l’assessore Zeni per sapere se siano stati effettivamente previsti e calendarizzati i suddetti interventi riferiti al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Fiemme ed entro quale data si presume di completare i lavori necessari, per consentire fin dalla prossima stagione invernale (2017), una risposta adeguata al trend in crescita delle emergenze di Pronto Soccorso, in particolare traumatologiche e ortopediche, ma non solo, presso l’ospedale di Fiemme.

 

 

In allegato l’interrogazione contenuta nel comunicato stampa:

[pdf-embedder url=”https://www.agenziagiornalisticaopinione.it/wp-content/uploads/2017/06/IRS-pronto-soccorso-Val-di-Fiemme-De-Godenz.pdf” title=”IRS pronto soccorso Val di Fiemme De Godenz”]

 

 

 

 

Foto: archivio Consiglio Pat