News immediate,
non mediate!

ORSI TRENTINO: FUGATTI, NUMERO CHIUSO E TRASFERIMENTO NEI BALCANI?

Scritto da
10:34 - 16/08/2017

(Fonte: Maurizio Fugatti) – Numero chiuso e trasferimento nei Balcani per gli orsi? Quando lo dicevamo noi Rossi ci derideva…

Un orso eliminato, il numero di orsi in futuro contingentato, esemplari trasferiti addirittura nei Balcani! Queste le ricette del Presidente Rossi per il futuro nella gestione del progetto ormai fallito di Life Ursus.

Se non fosse la realtà, ci sembrerebbe di essere su “Scherzi a Parte”. Manca solo che ammettano che gli orsi in Trentino sono effettivamente un centinaio, invece di 50 come continuamente affermano mentendo sapendo di mentire. Poi, in una sola settimana, avrebbero stravolto anni di bugie raccontate ai trentini su Life Ursus.

Un giorno ci prenderemo la briga di andarci a leggere cosa dicevano fino a pochi mesi fa il Presidente Rossi e l’assessore Dallapiccola sull’importanza in Trentino della presenza dell’orso, per smascherare la loro ipocrisia e le loro bugie dette in passato.

Oggi ci limitiamo a prendere atto con favore che chi governa la Provincia riconosce di avere sbagliato e cambia politiche di gestione. Lo fa con molti anni di ritardo, avendo fatto pagare nel frattempo al Trentino e ai trentini le conseguenze negative di un progetto di ripopolamento che è fallito.

Il Trentino lo paga in termini di immagine esterna come in questi giorni sta accadendo. I trentini invece lo hanno pagato e lo pagano ancora per una presenza dell’orso che incide negativamente sulla economia della montagna e sulla libertà della vita quotidiana nella montagna stessa.

Oggi per chi come noi per primi, tra la derisione generale del centrosinistra e anche di Rossi e Dallapiccola, ha girato le montagne del Trentino negli anni passati per contestare la presenza dell’orso, queste decisioni segnano un chiaro riconoscimento delle battaglie effettuate.

Ci rimane la amarezza che se Rossi e Dallapiccola avessero cambiato idea qualche anno prima, e non avessero raccontato un sacco di balle nel frattempo ai trentini, oggi forse non avremmo in giro per i nostri boschi un centinaio di orsi difficili da gestire e il Trentino non sarebbe deriso su tutti i social d’Italia.

Oltre al fatto che il problema da risolvere sarebbe certamente molto minore di quello che invece abbiamo di fronte. Ora propongono le quote fisse per gli orsi e il trasporto nei Balcani. Ben venga. Basta che poi non cambino idea un’altra volta!

 

 

 

 

Foto: archivio Pat

Categorie Articolo:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.