VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

OPERAZIONE FOLGARIDA MARILLEVA: ASAT, FUNIVIE CAMPIGLIO PARTNER INNOVATIVO

(Fonte: Asat, Associazione albergatori del Trentino) – Operazione Folgarida: “Funivie Campiglio, partner tecnico che in questi anni ha dimostrato capacità di innovazione e di visione strategica”.

L’aggiudicazione dell’asta per il controllo del pacchetto azionario di maggioranza delle funivie Folgarida Marilleva a favore della neocostituita società Sviluppo Aree Sciistische srl, controllata al 100% da Funivie Madonna di Campiglio, rappresenta un’ottima notizia per il turismo trentino e per quello della Val di Sole in particolare.

Gianni Battaiola, vice presidente Asat e imprenditore della Val di Sole, esprime ovviamente soddisfazione per la chiusura positiva di una partita che aveva subito un’accelerazione inaspettata in occasione dell’asta della settimana scorsa e che, negli ultimi giorni, ha costretto il Trentino ad elaborare velocemente una strategia per rispondere all’offerta messa in campo dalla finanziaria Opm.

Senza voler entrare nel dettaglio degli aspetti tecnici e finanziari dell’operazione, che non ci competono, prosegue Battaiola, quello che maggiormente ci interessa sottolineare è il fatto che Funivie Campiglio rappresenta un partner tecnico di tutto rispetto che in questi anni ha dimostrato capacità di innovazione e di visione strategica.

Si pensi solo a quanto fatto in tema di ammodernamento degli impianti e di realizzazione dei bacini di raccolta per l’innevamento programmato.

La richiesta di Asat era sempre stata quella che vi fosse un soggetto che avesse possibilità di investimento tali da garantire di avere sempre un prodotto al passo con i tempi e con le richieste di un mercato sempre più esigente, sia per quanto riguarda la stagione invernale sia per quella estiva.

Funivie Campiglio tutto questo lo ha dimostrato sul proprio territorio e quindi ciò lascia ben sperare che possa trasferire velocemente il know-how maturato in questi anni anche sul demanio sciistico di Folgarida Marilleva anche quanto concerne l’offerta di attività estive.

La prospettiva poi che vi sarà un unico management per tutta la ski area del Trentino occidentale rappresenta un ottimo presupposto affinché alla fine anche il cliente possa percepire tutta la zona come un’unica, estesa ed organizzata destinazione turistica senza subire confine societari e amministrativi che poco interessano al turista.

E’ evidente che adesso si andrà oltre gli accordi commerciali che ci sono stati in passato tra i due comprensori: ciò spingerà ad una collaborazione proficua le Apt di riferimento dei due ambiti turistici per quanto concerne comunicazione, promozione, commercializzazione e targettizzazione del prodotto.

Una gestione dei costi più oculata ed una maggiore differenziazione del prodotto consentiranno inoltre di evitare fenomeni di dumping che a lungo andare avrebbero danneggiato l’intero sistema.

 

 

 

 

In allegato il comunicato stampa:

[pdf-embedder url=”https://www.agenziagiornalisticaopinione.it/wp-content/uploads/2017/08/Comunicato-stampa-Operazione-Folgarida.pdf” title=”Comunicato stampa Operazione Folgarida”]