News immediate,
non mediate!
Categoria news:
OPINIONEWS

NURSING UP TRENTO * SANITÀ PUBBLICA: HOFFER, « URGE L’IMMEDIATA ATTIVAZIONE DEL TAVOLO CONTRATTUALE, PER L’8 APRILE PROCLAMATA UNA GIORNATA DI SCIOPERO NAZIONALE »

Scritto da
09.25 - lunedì 04 aprile 2022

La sanità pubblica trentina è sempre più in crisi, i suoi professionisti sanitari in fuga, urge pertanto l’immediata attivazione del tavolo contrattuale, servono risposte celeri e l’attivazione di un’area contrattuale specifica per i professionisti infermieri e sanitari, che finalmente garantisca loro la giusta valorizzazione giuridico-economica.

E ‘sempre più necessario rompere le catene di un sistema di contrattazione collettiva che di fatto penalizza infermieri e professionisti sanitari del comparto sanità e delle Apsp, misconoscendo competenze elevate, sacrifici e responsabilità, a favore di un’omogeneizzazione giuridico-economica ormai anacronistica ed appartenente a logiche del passato, che continua a trascinarci inesorabilmente verso il basso, omologandoci di fatto con categorie di lavoratori che nulla hanno in comune con noi in termini di formazione e responsabilità.

Le responsabilità dei nostri infermieri e professionisti sanitari sono di altissimo livello, con la legge 42 del 1999 siamo diventati professionisti sanitari ed il contratto di lavoro non si è ancora adeguato al nuovo status giuridico, siamo tra i peggio pagati in Europa, a fronte di un altissimo profilo di competenza.

La nostra sede nazionale ha proclamato su tutto il territorio italiano una giornata di sciopero nazionale per il giorno 8 aprile, che coinvolgerà anche il Trentino, sono queste le principali motivazioni:

un’area di contrattazione separata per le professioni sanitarie del comparto
-uno sviluppo di carriera verticale e orizzontale (fasce) che riconosca l’anzianità di servizio e le funzioni di coordinamento, specialistiche ed esperte
– il finanziamento e la previsione dell’indennità di specificità infermieristica e di quella di tutela del malato e di promozione della salute
-attivazione dei nuovi incentivi legati all’emergenza Covid
– l’inserimento delle nostre professioni in quelle usuranti
– l’ampliamento del part-time, che tenga conto delle situazioni familiari più disagiate
-il miglioramento delle condizioni di lavoro, a partire dell’implemento della sicurezza contro le aggressioni sul lavoro e di adeguate assunzioni
-l’attivazione della libera professione intramoenia, come per i medici
-L’implemento delle indennità legate alla turnistica e pronta disponibilità
– la previsione in orario di servizio dell’aggiornamento professionale per i professionisti del comparto, con riduzione del debito orario settimanale degli stessi, come già avviene per i medici

Contrariamente a quanto avvenuto a Bolzano, valle d’Aosta e sul territorio nazionale, la Provincia di Trento non ha ancora finanziato gli arretrati del contratto 2019/21 e le indennità di specificità infermieristiche e per le professioni sanitarie, per il momento ha solo dichiarato l’impegno a garantire tale finanziamento nel corso del 2022, con il protocollo d’intesa firmato con noi il 15/12/2021.

Ora bisogna individuare meccanismi virtuosi per attrarre e trattenere in nostri professionisti sanitari sul nostro territorio ed adottare meccanismi di valorizzazione, assistiamo invece all’adozione di pericolose scorciatoie che prevedono la promozione sul campo di personale senza un’adeguata formazione, preoccupante l’esempio della creazione della figura professionale ausiliaria nelle Apsp, formata con un corso di 68 ore, a fronte delle 1400 ore di formazione necessarie invece ad acquisire il titolo di Oss.

Ora la voce di infermieri e professionisti sanitari si leverà alta e non potrà più essere ignorata dalle istituzioni, pena il degrado del servizio pubblico, già duramente provato dai due anni di pandemia, il cittadino ha diritto ad avere un servizio pubblico di qualità ed essere assistito da professionisti motivati, presenti in numero adeguato e che beneficiano di un adeguato recupero psico-fisico!

 

*

Cesare Hoffer

Coordinatore Nursing up Trento

Categoria news:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.