VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

MUSICISTI “ESYO” – COMUNE TRENTO: SOTTO CONTROLLO L’INTOSSICAZIONE DEI RAGAZZI

(Fonte: Ufficio stampa Comune Trento) – Sotto controllo l’intossicazione dei ragazzi della European Spirit of Youth Orchestra. Nessun problema sanitario all’Ostello.

Stanno tutti meglio i musicisti dell’European Spirit of Youth Orchestra che un’intossicazione ha fatto stare male questa notte.

Arrivati in città per l’esibizione di ieri sera alle Crispi per il concerto-spettacolo all’interno della rassegna Tamburi di Pace molti questa notte hanno vomitato e lamentato forte nausea.

Subito allertati dai responsabili dell’Ostello che hanno fatto scattare la procedura prevista in questi casi di concerto con gli uffici comunali preposti, i servizi sanitari hanno visitato tutti i ragazzi che stanno già meglio.

L’origine dell’intossicazione è da ascriversi all’acqua bevuta da una fontana di un comune del Bellunese dove l’orchestra aveva suonato nei giorni scorsi, come emerso dalle interviste fatte dai sanitari a tutti i membri del complesso. L’azienda sanitaria trentina si è già messa in contatto coi colleghi di Belluno per fornire tutti i dettagli del caso.

I gestori dell’Ostello “Giovane Europa” di via Torre Vanga con grande professionalità hanno dato ampia disponibilità di controllo ai responsabili dei servizi igienico-sanitari dell’Azienda sanitaria che ha controllato la struttura con particolare attenzione alle cucine che sono risultate perfettamente pulite ed efficienti come da norma di legge.

Notevole anche l’efficienza messa in campo dall’Ospedale e dall’Azienda sanitaria che in poche ore hanno controllato e curato parecchie decine di ragazzi interpretando al meglio il protocollo previsto per questo tipo di emergenze.

A breve la European Spirit of Youth Orchestra preseguirà la sua tournee.

 

 

 

 

In allegato il comunicato stampa:

[pdf-embedder url=”https://www.agenziagiornalisticaopinione.it/wp-content/uploads/2017/08/cs-ostello-2-8-17.pdf” title=”cs ostello (2-8-17)”]