muse trento * ‘ SETTIMANA DELLA ROBOTICA ‘: ” dal 13 al 17 novembre per tutti coloro che vorranno mettersi alla prova “

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il seguente comunicato stampa:

Laboratori di robotica, attività di fabbricazione digitale ed elettronica, internet of things, programmazione – anche senza computer – sono le proposte speciali della Settimana della Robotica dal 13 al 17 novembre al Muse, una settimana ricca di appuntamenti rivolti a tutti coloro che vorranno mettersi alla prova; studenti ma anche pubblico di appassionati, o semplici curiosi.

Oltre alle attività a tema, nel museo sarà possibile assistere a science show e demonstration del MUSE Fablab. La partecipazione alle attività nelle sale è inclusa nel biglietto di ingresso al museo.

Le attività proposte si inseriscono nel solco della promozione del pensiero logico e analitico, diretto alla soluzione di problemi, per guardare al futuro con gli occhi dell’innovazione, partecipazione e dialogo. Impiegando il metodo logico analitico – che presuppone una procedura da costruire, un problema da risolvere attraverso una sequenza di operazioni – in contesti di gioco educativo, come ad esempio la robotica, le sue potenzialità vengono espresse al meglio ed è più facile costruire delle competenze matematiche, scientifiche e tecnologiche. Su questo principio si basa la proposta del Muse.

Le proposte a tema:

Tutti i giorni alle 11 e 13.30, ROBOT SU MARTE. Dal lancio dello Sputnik alla missione Rosetta passando per Mars pathfinder. L’uomo ha sempre avuto bisogno di macchine e robot per andare in “avanscoperta”. Dove siamo arrivati? Come ci siamo riusciti?
Racconto interattivo della durata di circa 15’ sulle missioni scientifiche che hanno portato in orbita macchine e robot per la conquista della conoscenza.

Tutti i giorni, alle 11:00 e alle 14:00, FABLAB OPEN LAB. Visita guidata al laboratorio ogni 20 minuti con dimostrazioni a ciclo continuo. Droni? Lampade di casa controllate da smartphone? Nel laboratorio di fabbricazione digitale si inventano cose strane… si suona la frutta e si scansionano le persone. L’inedita possibilità di vedere e toccare gli strumenti e i prodotti creati dai Fablab, dalle start-up e dal mondo della ricerca.

Venerdì 16 e sabato 17 novembre, dalle 09.00 alle 18.00. RURAL HACK. Un percorso formativo di due giorni per introdurre agricoltori e curiosi a temi come Internet delle Cose (IoT), osservando come gli strumenti agricoli possono essere connessi alla rete per migliorare il controllo di colture e cantine.
Finanziato da Interreg CE FabLabNet, organizzato da MUSE FabLab in collaborazione con Fondazione Edmund Mach. Iscrizioni http://fablab.muse.it/rural-hack/