VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

MOVIMENTO NAZIONALE PER LA SOVRANITÀ: UN DIRITTO L’AUTOTUTELA DEI CITTADINI

(Fonte: Movimento nazionale per la sovranità) – E’ sulle note dell’inno del Trentino e di quello di Mameli che si è aperta ieri  la prima assemblea regionale di Movimento Nazionale per la Sovranità Trentino Alto-Adige.

L’evento, che ha raccolto la maggioranza dei tesserati a livello locale, si è svolto a porte chiuse a Trento sud.

“La scelta di non pubblicizzare l’evento è stata dettata dalla volontà di proporre un modello diverso di partito che si basi più sui contenuti che sull’apparenza”, ha affermato Raimondo Frau Commissario regionale del Movimento per la Sovranità Trentino Alto-Adige, ad inizio lavori.

L’incontro si è svolto per ratificare le nomine dei vari referenti locali e per discutere sulle prossime iniziative che si terranno sul territorio provinciale e regionale.

​”Crediamo nel diritto all’autotutela dei cittadini, che sottende la difesa immediata contro chi, illecitamente, sta pregiudicando il possesso dei beni materiali e mettendo in pericolo l’incolumità fisica delle persone.- Ha affermato Frau durante i lavori assembleari- Nelle prossime settimane organizzeremo banchetti su tutto il territorio al fine di promuovere una legge sulla legittima difesa che sia seria e tenga conto delle effettive esigenze della popolazione”.

Marco Vita, Coordinatore provinciale di Movimento Nazionale per la Sovranità Trentino Alto-Adige, si è invece soffermato sulle possibili alleanze con le altre compagini politiche a livello locale “E’ arrivata l’ora di trovare un’intesa tra le varie forze politiche di area, intesa che deve superare le piccole differenze.

Si deve combattere la sinistra che in questi anni si è presentata come paladina dell’autonomia, quando nei fatti siamo stati noi della Destra a difenderla ad oltranza.

Basti pensare al Patt che ha sostenuto pochi mesi fa un referendum costituzionale che avrebbe distrutto i nostri valori autonomisti.
Nessuno deve più tacciarci di essere la causa dei problemi presenti in Trentino, perchè il sistema lo ha creato il centrosinistra e sono loro gli unici responsabili morali di quanto sta avvenendo”.

Franco Simula, Coordinatore per Rovereto di Movimento Nazionale per la Sovranità Trentino Alto -Adige, ha chiuso i lavori assembleari proponendo che si possa svolgere una nuova assemblea entro fine estate. La proposta è stata accolta dai presenti.

 

 

 

 

 

Foto: da comunicato stampa