VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

MINORANZE LINGUISTICHE: CIVETTINI, ROSSI E PATT SNOBBANO VAL DI FASSA E COMUN GENERAL

(Fonte: Claudio Civettini) – Il Presidente della Provincia e il Patt, snobbando la val di Fassa e il Comun General, fanno sfumare una presidenza europea in Npld, l’organismo europeo a tutela delle minoranze linguistiche, cassando una donna preparatissima!

Il Presidente della Provincia di Trento, politicamente inadeguato e legato al manuale Cencelli per auto sorreggersi in una maggioranza divisa su tutto, usa anche l’organismo europeo che si occupa delle lingue minoritarie (Npld), per fare l’ennesima figuraccia, prendere politicamente in giro la val di Fassa e far collezionare “mandati” al suo sostenitore di valle.

Il Presidente ebbe a difendersi per la scelta, richiamando l’inopportuno “profilo istituzionale” e facendo subodorare la possibilità di avere – perché bello evidentemente – anche la presidenza dell’organismo, invece miseramente fallita a favore della minoranza dei Paesi Bassi.

Figura istituzionale che, guarda caso, vede per l’ennesima volta un Consigliere regionale con il pieno di incarichi, tanto che sembra abbia addirittura rinunciato alla presidenza, a scapito di una donna preparata, attenta e abbondantemente all’altezza della situazione, con il solo “peccato” di essere stata indicata dal Comun General di Fassa e perciò non in linea con il mosaico delle tessere tanto caro al Presidente.

Un passaggio, questo, che offende la territorialità, scredita l’Istituzione del Comun General stesso e fa prediligere la volontà centralista di una Provincia ingorda, sorda e attenta solo a gestire gli orticelli elettorali e non le peculiarità e le scelte delle Amministrazioni territoriali e i governi delle stesse.

Un percorso, che necessita immediatamente di una inversione a 360 gradi e che proprio dal partito dell’eletto, dovrebbe alzarsi la voce di protesta, per questo superamento della rappresentatività a vantaggio di un percorso premiante sui fidi vassalli della politica trentina.

Invece, l’ennesima figuraccia è stata collezionata improvvidamente dalla incapacità di non essere arrogante nelle scelte e dal fallimento della politica provinciale, sulla capacità di essere – e fare – regia nei territori, senza invasioni di campo inopportune, qual è stata quella della pretesa nomina del Consigliere regionale, snobbando in modo offensivo l’Istituzione vera, che rappresenta la Valle di Fassa, premiando inutilmente lo “scranno gabbia” che la rappresenta in Consiglio provinciale e regionale.

 

 

 

 

Fonte: archivio Comun de Fascia

 

 

 

In allegato il comunicato stampa:

[pdf-embedder url=”https://www.agenziagiornalisticaopinione.it/wp-content/uploads/2017/06/Comunicato-Stampa-13-06-17-PRESIDENTE-DELLA-PROVINCIA-E-PATT-FANNO-SFUMARE-UNA-PRESIDENZA-EUROPEA-IN-NPLD-.pdf” title=”Comunicato Stampa – 13 06 17 – PRESIDENTE DELLA PROVINCIA E PATT FANNO SFUMARE UNA PRESIDENZA EUROPEA IN NPLD,”]