News immediate,
non mediate!
Categoria news:
OPINIONEWS

MEDIASET – RETEQUATTRO * “STASERA ITALIA”: « INTERVISTA A SERGEY RAZOV (AMBASCIATORE RUSSO IN ITALIA), L’INVIO DI ARMI PESANTI A KIEV PEGGIORERÀ LE RELAZIONI BILATERALI »

Scritto da
21.22 - venerdì 22 aprile 2022

«Per me è una logica strana che per arrivare la pace devi mandare nella zona del conflitto armamenti pesanti. Sto apprendendo dal giornali che il governo italiano sta preparando un secondo decreto inviare armi al regime di Kiev. Posso solo dire alle autorità italiane che con queste armi verranno uccisi civili e militari russi. Ovviamente questo non farà che peggiorare le nostre relazioni bilaterali. Ma non tutti in Italia sono a favore di queste misure che il Governo sta prendendo». Queste le parole di Sergey Razov, ambasciatore russo in Italia, pronunciate in un’intervista esclusiva a Stasera Italia – il programma di approfondimento condotto da Barbara Palombelli su Retequattro – e realizzata da Pietro Suber.

Oggi è il 58° giorno di guerra, sono passati quasi due mesi. Qual è al momento il bilancio dell’intervento militare russo in Ucraina?
«Noi chiamiamo quello che sta succedendo in Ucraina ‘operazione militare speciale’. Il presidente della Federazione Russa ha detto più volte che per il Comando Supremo delle Forze Armate tutto sta andando seconde i nostri piani».

Quali sono stati gli effetti al momento delle sanzioni occidentali, in particolare nei confronti dell’economia russa?
«Ovviamente ci sono state delle difficoltà per l’economia del nostro Paese, come ci sono state per i Paesi che hanno prodotto le sanzioni. Noi abbiamo sempre detto che le sanzioni sono un’arma a doppio taglio. Io sono sicuro che noi resteremo in piedi».

Qual è lo stato dei rapporti attuale tra Italia e Russia?
«Purtroppo, devo dire con grande rammarico che lo stato dei rapporti bilaterali è in forte degrado e non dipende da noi. Ci dispiace molto anche per quanto riguarda l’espulsione di trenta fra i nostri diplomatici in Italia. E su questo, a breve, ci sarà una risposta adeguata. Questa è la prassi diplomatica. Le faccio una domanda: a chi giova tutto questo?».

 

Categoria news:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.