PROVINCIA DI TRENTO

Giornata dell'Autonomia 2019 - video integrale tv -

Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

Il PATT Alense è confuso e poco credibile come sempre sul tema dei grandi carnivori e nello specifico sul tema lupi canta vittoria in quel di Ala per l’approvazione di una mozione che non chiarisce sicuramente alla comunità Alense quale posizione intenda tenere il PATT che in questi anni di governo in giunta comunale ha completamente taciuto sulla questione se non occupandosi di promuovere serate sull’importanza della presenza del lupo nei nostri territori.

Ricordiamo infatti che l’ex assessore provinciale del PATT Dallapiccola rispondeva ad un’interrogazione provinciale a gennaio dello scorso anno ricordando di come fosse economicamente rilevante per il turismo Trentino la presenza del lupo. Ora che il PATT non è più al governo provinciale perla prima volta in consiglio comunale di Ala sul tema presenta una mozione, quando la Lega di Ala è già intervenuta più volte in consiglio comunale sia con interrogazioni sia con una mozione sui grandi carnivori. La LEGA al governo oppure non al governo sul tema dei grandi carnivori ha sempre sostenuto un’unica linea ovvero che è palesemente dimostrata l’impossibile convivenza tra illupo e le attività di alpeggio e agro-zootecnica, che è fondamentale preservare la sicurezza dell’uomo e dell’attività economica esercitata in altura per evitare lo spopolamento delle montagne e la perdita di questo importante patrimonio che a parer nostro deve essere salvaguardato e tutelato. Il PATT Alense che posizione ha in merito? Parla nella mozione di momenti informativi per sensibilizzare la comunità sulla presenza del lupo, propone a tutti di attivarsi a fare dei censimenti esclusivamente localistici senza aver consapevolezza, forse, di come debbano esser fatti dei censimenti scientifici insomma approva una mozione squisitamente propagandistica che apre la campagna elettorale del PATT Alense con “la volontà da parte della politica di stemperare il clima di allarme sociale che si sta creando e che tanto timore sta incutendo alla gente favorendo una narrazione che si basi su risultanze scientifiche”. Invitiamo il
PATT Alense a parlare di più con gli allevatori e con i frequentatori abitudinari della montagna sia sulla convivenza tra attività d’alpeggio e lupi e sia in merito alle “risultanze scientifiche” di perdite di bestiame quotidiano. Ovviamente a riprova della strumentalizzazione della questione ricordiamo che nel comunicato del PATT Alense non è stata citata la proposta emendativa alla mozione presentata dalla Lega Alense.
Come Sezione Lega di Ala evidenziamo l’incoerenza del PATT Alense e soprattutto la mera strumentalizzazione della “questione lupi” visto e constatato che, dal momento in cui il PATT ha perso l’egemonia del governo provinciale, la rappresentanza locale ha iniziato a trattare tematiche mai affrontate prima. Vi mettiamo a confronto i primi tre punti del testo della mozione del PATT e del testo emendativo proposto dalla LEGA e votato contro da tutta la maggioranza e della Bussola.IMPEGNO PUNTO 1. MOZIONE PATT:

“a promuovere in seno al Comitato per la Sicurezza misure di gestione della presenza dei lupi più sicure ed efficaci ovvero: sollecitare la Provincia a predisporre sufficienti risorse per sostenere i danni subiti dagli allevatori; chiedere alla stessa di ripristinare il report annuale di presentazione dei dati sul monitoraggio dei lupi al Muse; chiedere la possibilità di affiancare alle fototrappole dislocate nelle pertinenze comunali anche l’attivazione dell’attività di radiocollaraggio su esemplari accuratamente selezionati”.
Astenuta la LEGA! IMPEGNO PUNTO 1. PROPOSTA EMENDATIVA LEGA:

“a chiedere alla Provincia di continuare ad erogare le risorse per sostenere i danni subiti dagli allevatori, ad informare i cittadini circa il monitoraggio sui lupi e a chiedere la possibilità di affiancare alle fototrappole l’attivazione dell’attività di radiocollaraggio su alcuni esemplari”.
A favore Lega e 5 stelle CONTRARI maggioranza e Bussola.

Se qualcuno spiegasse ai cittadini il voto contrario ad un proposta che nel contenuto, corretto e reso meno strumentale, rispecchiava l’impegno proposto ne saremo lieti: è come se avessero votato contro alla loro stessa proposta….ovvio è un metodo scientificamente strumentale e propagandistico!
IMPEGNO PUNTO 2. MOZIONE PATT: “a incrementare il coinvolgimento della comunità tramite quelle associazioni che caratteristicamente frequentano il territorio montano, nell’attività di rendicontazione degli avvistamenti; vale a dire coinvolgere associazioni venatorie, di alpinismo che si occupano anche di formazione e informazione, fotografico/naturalistiche, ambientali presenti sul territorio che nell’ambito della loro attività si approcciano abitualmente con ia fauna selvatica e quindi possono fornire un contributo attivo ed appassionato all’attività di monitoraggio e censimento della popolazione di lupi locale, ognuna secondo le proprie possibilità, capacità, e strumentazione”.
Astenuta la LEGA!

IMPEGNO PUNTO 2. PROPOSTA EMENDATIVA LEGA: “ad aiutare la Provincia, per quanto possibile e di competenza, a monitorare gli esemplari anche grazie al coinvolgimento di soggetti locali interessati”.

A favore Lega e 5 stelle CONTRARI maggioranza e Bussola. Se qualcuno spiegasse ai cittadini il voto contrario ad un proposta che nel contenuto corretto e reso meno strumentale rispecchiava l’impegno proposto ne saremo lieti: è come se avessero votato contro alla loro stessa proposta….ovvio è un metodo scientificamente strumentale e propagandistico!
IMPEGNO PUNTO 3. MOZIONE PATT:

“ad istituire un periodico momento assembleare {annuale} presso cui convergere le risultanze circa presenze e spostamenti degli esemplari, momento che prevede il coinvolgimento sia del personale addetto provinciale sia gli allevatori locali sia di quelle associazioni locali che intendono portare il loro contributo. Ci si impegna quindi ad informare la popolazione consegnando un report con i dati rilevati e incrociati coinvolgendo le suddette associazioni territoriali nella consegna ed esposizione dei dati elaborati , così da promuovere la buona pratica di collaborazione fra cittadinanza attiva, associazionismo, Comune e Provincia nell’approccio alla gestione lupo, aspetto indispensabile per ABBASSARE LA SOGLIA DI ALLARME SOCIALE SULL’ARGOMENTO”.
Astenuta la LEGA!
IMPEGNO PUNTO 3. PROPOSTA EMENDATIVA LEGA:

“a istituire incontri con la comunità Alense con il coinvolgimento del personale forestale provinciale presentando, se ritenuto, anche il rapporto Grandi Carnivori annualmente predisposto e reso consultabile sul sito istituzionale del SERVIZIO FORESTE E FAUNA DELLA PAT, nonché eventualmente ad informare la popolazione attraverso il giornalino comunale”.

A favore Lega e 5 stelle CONTRARI maggioranza e Bussola.
Se qualcuno spiegasse ai cittadini il voto contrario ad un proposta che nel contenuto corretto e reso meno strumentale rispecchiava l’impegno proposto ne saremo lieti: è come se avessero votato contro alla loro stessa proposta….ovvio è un metodo scientificamente strumentale e propagandistico!

*
La Sezione Lega Ala.