VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

LABORFONDS: LINEE 2016 A + 4.08% DI RENDIMENTO NETTO TRA LE MIGLIORI NAZIONALI

(Fonte: Laborfonds) – Tutte positive a fine 2016 le Linee di Laborfonds. Spicca la Linea Bilanciata che – con il 4,08% di rendimento netto – risulta essere tra le migliori a livello nazionale. Si è tenuto oggi il primo Consiglio di Amministrazione del 2017 del Fondo Pensione Laborfonds. Nella seduta, presieduta da Gianni Tomasi, si è approvato il bilancio preventivo per l’esercizio in corso e si sono tirate le somme rispetto all’andamento della gestione finanziaria nell’anno 2016. “Siamo molto soddisfatti dei risultati raggiunti” commenta il Presidente Tomasi “soprattutto se teniamo conto che l’anno appena trascorso è stato l’anno – nei primi mesi – dei grandi interrogativi rispetto alla situazione economica in Cina, l’anno in cui gli inglesi hanno votato a favore dell’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea (c.d. “Brexit”), l’anno delle elezioni presidenziali statunitensi con la vittoria di Trump e del referendum costituzionale italiano ad inizio dicembre. Un anno in cui – come nel 2015, peraltro – l’altissimo livello di volatilità ha messo a dura prova le capacità dei gestori in primis di proteggere il capitale accumulato da parte degli aderenti, oltre che di perseguire rendimenti positivi”.

Questi i numeri: il patrimonio complessivo del Fondo si avvicina ai 2,4 miliardi di Euro; la Linea Bilanciata, con un patrimonio che ha quasi raggiunto un miliardo e 900 milioni di Euro, ha realizzato nel 2016 un risultato netto del +4,08%; la Linea Prudente Etica, i cui investimenti rispettano standard etici e di responsabilità sociale, ha ottenuto un rendimento netto del +2,90%; la Linea Dinamica, quella con la componente azionaria maggiore, ha registrato un rendimento netto di +1,87% ed infine la Linea Garantita ha ottenuto una performance di +0,46%.

Il Direttore Generale Ivonne Forno per parte sua commenta: “Si tratta di risultati ancora più significativi in quanto perseguiti in un contesto di mercato veramente difficile e sempre più imprevedibile. Il nostro approccio di massima prudenza ha pagato, in alcuni momenti a scapito di una migliore performance, permettendo di tutelare il patrimonio dei nostri aderenti. L’altissimo grado di diversificazione presente nei portafogli ha portato i suoi frutti e l’ulteriore allargamento dell’universo investibile ai mercati emergenti ha fatto, ad esempio per la Linea Bilanciata, la differenza. E’ proprio il risultato perseguito dalla Linea Bilanciata” aggiunge Forno “che ci porta una grande soddisfazione. Siamo anche quest’anno, come l’anno scorso del resto, ai primi posti della classifica dei comparti bilanciati di tutto il panorama dei fondi pensione negoziali! Su un orizzonte di 2 e 5 anni siamo fra i migliori non solo con la Linea Bilanciata, ma anche con la Linea Prudente Etica e la Linea Dinamica”.

La soddisfazione a Laborfonds non si limita all’andamento della gestione finanziaria, ma riguarda anche i risultati veramente significativi ottenuti rispetto all’andamento del numero degli aderenti. “Il 2016 è stato veramente un anno di svolta! Abbiamo cambiato marcia, abbiamo rilanciato il nostro ruolo non solo con le parti sindacali, ma anche con le parti datoriali; abbiamo fatto molta informazione nelle aziende nel corso di numerosissime assemblee in cui abbiamo spiegato le ragioni per le quali possiamo sostenere – senza rischio di essere smentiti – che l’adesione a Laborfonds, in quanto fondo negoziale, non ha uguali. Abbiamo i costi più bassi di tutti” – spiega Forno – “perché siamo un’associazione senza scopo di lucro, non un prodotto commerciale! E se guardiamo non solo ai costi, ma anche ai rendimenti, sempre in termini relativi rispetto ai nostri principali concorrenti locali e nazionali, soprattutto a quello della Linea Bilanciata, ma non solo, sono anche quest’anno da incorniciare”.

Tomasi chiude: “Nei prossimi giorni provvederemo ad effettuare i calcoli rispetto all’imposta sostitutiva che verseremo, entro metà febbraio, a favore delle Province di Trento e Bolzano. Il nostro ruolo però – rispetto ai lavoratori, alle aziende ed al nostro territorio – non si esaurisce qui. Anche nel 2016 sono numerose le decine di milioni di euro che abbiamo pagato per prestazioni a favore degli aderenti. A queste si aggiungono gli investimenti effettuati, sempre a favore delle aziende e dei loro lavoratori, attraverso la partecipazione al progetto del Fondo Strategico Trentino Alto Adige”.

Linea di investimento
Rendimento Anno 2016
Patrimonio al 31/12/2016
gar

LINEA GARANTITA
0,46%
Euro 188.741.375
pru

LINEA PRUDENTE ETICA
2,90%
Euro 213.498.754
bil

LINEA BILANCIATA
4,08%
Euro 1.893.252.354
din

LINEA DINAMICA
1,87%
Euro 79.695.549

Fondo Pensione Laborfonds
Euro 2.375.188.032
 

 

 

 

In allegato la tabella grafica contenuta nel comunicato stampa: