VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

ITEA SPA * PALAZZO ONDA – SOPRALLUOGO: GEROSA, « GLI EPISODI DI DEGRADO SONO STATI CAUSATI DA ESTERNI, INFORMERÒ LE FORZE DELL’ORDINE »

Oggi Itea in sopralluogo a Palazzo Onda con l’amministratore di condominio. Gerosa: ho voluto verificare di persona.

Oggi è stato effettuato un sopralluogo presso il Palazzo Onda per dare riscontro alle segnalazioni di alcuni inquilini riguardanti in particolare le pulizie delle parti comuni, l’accesso al condominio, le infiltrazioni nei garage a seguito delle intense piogge di questi giorni e, infine, il ripetersi di alcuni episodi di degrado nella notte causati da persone esterne che frequentano la zona.

Dal sopralluogo, organizzato dalla presidente di Itea Spa, Francesca Gerosa, con l’amministratore esterno del complesso di Palazzo Onda, David Grassi, a cui hanno partecipato i rispettivi tecnici, si evince che le problematiche evidenziate nella petizione sono relative a un unico civico. Il complesso, che conta più di 80 alloggi Itea a cui si sommano quelli dei privati, è infatti organizzato su tre scale.

Per quanto riguarda la pulizia delle parti comuni, che, di comune accordo con gli inquilini, è stata affidata a una ditta specializzata che pulisce i giro-scale una volta a settimana e l’autorimessa una volta a settimana alternando area est / area ovest. La stessa ditta due volte a settimana si occupa della pulizia delle parti esterne dello stabile, comprese le aree verdi e l’isola ecologica a cui, ricordiamo, hanno accesso unicamente gli inquilini dello stabile, dotati di apposite chiavi.

Dal sopralluogo non sono state riscontrate particolari situazioni di degrado o sporcizia nelle parti comuni. “Non abbiamo mai avuto segnalazioni in tal senso. Le pulizie sono affidate ad una ditta esterna che a settimane alterne si occupa della pulizia del giro-scale, dei garage e delle parti esterne delle tre scale – fa presente l’amministratore condominiale David Grassi –. Avendo qui la sede del nostro ufficio questa è anche un po’ casa nostra e come abitanti siamo attenti al decoro dello stabile”.

Nel corso del sopralluogo i rispettivi tecnici, di Itea Spa e della Grassi Srl – Gestioni immobiliari, si sono confrontati per analizzare lo stato delle infiltrazioni alla ricerca di azioni che possano essere risolutive, soprattutto quando i fenomeni metereologici sono intensi come in questi giorni.

La presidente Gerosa e l’amministratore Grassi hanno dunque convenuto che l’argomento sarà all’ordine del giorno di un’assemblea straordinaria che verrà convocata una volta individuate le possibili soluzioni tecniche da sottoporre all’attenzione dei condomini.

Infine, per quanto riguarda il degrado notturno, accertato il fatto che, dopo la chiusura delle attività commerciali presenti nel complesso, l’accesso allo stabile è assicurato ai soli condomini dotati di chiavi per l’apertura della stanga, la presidente Gerosa ha aggiunto: “Oggi, anche dalle ispezioni fatte nelle zone dove sono dislocate le cantine, non abbiamo trovato segni di effrazioni: le cantine risultano regolarmente chiuse a chiave.

Chiediamo, quindi, ai condomini di segnalarci puntualmente il verificarsi di questi episodi o se si dovessero riscontrare anche solo delle circostanze che, come Itea, ci consentono di attivarci.” Ricordando inoltre le convenzioni in essere tra Itea e le forze dell’ordine, la presidente Francesca Gerosa precisa: “In ogni caso informerò personalmente la polizia municipale e le forze dell’ordine di quanto segnalato con l’auspicio che possano aumentare i controlli nella zona, in particolare nelle ore notturne.”

 

*

Itea Spa