VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

ISTAT: CENSIMENTO ISTITUZIONI PUBBLICHE, IN TRENTINO 46.790 ADDETTI NEL 2015 (PDF)

(Fonte: Ufficio stampa Istat, Istituto nazionale di statistica) – Censimento permanente delle Istituzioni pubbliche: primi risultati.

Con il rilascio dei primi risultati del censimento permanente delle Istituzioni pubbliche prende avvio la stagione dei censimenti permanenti che si pone l’obiettivo di mettere a disposizione di utenti, decisori pubblici ed esperti di settore informazioni dettagliate come quelle censuarie, con cadenza annuale e biennale, anziché decennale.

Coerentemente con il progetto di modernizzazione avviato dall’Istat, la strategia dei censimenti permanenti è basata prioritariamente sul trattamento statistico di dati di fonte amministrativa, integrati con informazioni raccolte attraverso rilevazioni dirette a forte valenza tematica.

Oggi viene diffuso un primo benchmark del nuovo impianto di rilevazione, caratterizzato da diverse innovazioni tematiche e di contenuto. Nei prossimi mesi l’Istat completerà il quadro informativo attraverso la diffusione di ulteriori dettagli, in particolare su gestione ecosostenibile, trasparenza e anticorruzione, mappa territoriale dei servizi erogati a individui e collettività, oltre ad approfondimenti analitici sui dati rilevati, anche integrati con altre informazioni economiche.

La prima edizione del censimento permanente sulle istituzioni pubbliche ha rilevato informazioni statistiche su circa 13mila istituzioni, attive al 31 dicembre 2015, oltre 100mila unità locali e oltre 3 milioni di dipendenti.

Con le informazioni sulla struttura e il funzionamento delle Istituzioni pubbliche, sono resi disponibili dati sull’evoluzione delle Istituzioni pubbliche nel periodo 2011-2015, caratterizzato da dinamiche recessive nel primo triennio e segnali di ripresa economica nel biennio successivo.

In questo intervallo il funzionamento delle Istituzioni pubbliche si è sviluppato in un contesto di notevole severità fiscale, con politiche di contenimento della spesa pubblica che hanno interagito con diversi provvedimenti strutturali di riforma.

D’altra parte, le gravi difficoltà del Paese nella prima fase del periodo hanno stimolato una grande attenzione verso le tematiche relative all’efficienza della pubblica amministrazione e al suo contributo sia al risanamento della finanza pubblica sia alla ripresa economica.

 

 

In allegato la tabella grafica contenuta nel comunicato stampa:

 

In allegato i documenti contenuti nel comunicato stampa:

[pdf-embedder url=”https://www.agenziagiornalisticaopinione.it/wp-content/uploads/2017/06/Report_Censimento-Istituzioni-pubbliche.pdf” title=”Report_Censimento Istituzioni pubbliche”]

 

[pdf-embedder url=”https://www.agenziagiornalisticaopinione.it/wp-content/uploads/2017/06/Sintesi_Istituzioni-Pubbliche.pdf” title=”Sintesi_Istituzioni Pubbliche”]

 

 

 

 

Foto: archivio Pat