News immediate,
non mediate!

IMPRESE: ISPAT, IN TRENTINO RISULTATI ECONOMICI 2014 A 47,7 MILA EURO (44,1 ITALIA)

Scritto da
13:59 - 9/02/2017

(Fonte: Istituto di Statistica della provincia di Trento) – L’Ispat presenta, attraverso un nuovo report, una lettura comparata delle caratteristiche strutturali delle imprese trentine e della loro performance economica nell’anno 2014, sulla base dei dati resi disponibili di recente da Istat. l report analizza i principali indicatori economici a livello settoriale, comparandone il posizionamento rispetto ai territori limitrofi e al dato nazionale. Al fine di osservare gli effetti della crisi economica e finanziaria sui risultati economici delle imprese, il report propone un’analisi longitudinale dei principali indicatori – valore aggiunto per addetto, fatturato per addetto, dinamica degli investimenti e costo del lavoro per dipendente – per il periodo 2008-2014.

I dati mostrano per il Trentino una produttività nominale del lavoro superiore rispetto al livello medio nazionale (47,7 mila euro contro 44,1 mila euro per l’Italia) e anche rispetto al Veneto. Più lieve la distanza con l’Emilia-Romagna, mentre il confronto diviene negativo con le imprese altoatesine e lombarde. Meno positivo appare il confronto del Trentino in termini di redditività, sia per le attività industriali sia, soprattutto, per le attività che rientrano nel perimetro dei servizi market. Pesa in negativo, in particolare, la bassa redditività dei servizi professionali e dei servizi di supporto alle imprese.

In termini di propensione all’investimento, il Trentino si posiziona subito dietro la provincia di Bolzano, grazie soprattutto all’importante peso degli investimenti immobiliari e, più in generale, dei diversi comparti dei servizi. La dinamica di medio periodo mostra la generale caduta del valore aggiunto subita da tutti i territori, che per il Trentino risulta più contenuta nella prima fase della crisi (anni 2008-2009). La ripresa del ciclo economico inizia già nel 2012 ma sembra rafforzarsi solo a partire dal 2014. Nello stesso periodo appare evidente il diverso comportamento dell’economia altoatesina che, dopo la battuta d’arresto del 2009, registra un andamento chiaramente espansivo. I dati confermano per l’economia trentina uno sviluppo in linea con le dinamiche delle regioni settentrionali, mentre l’economia altoatesina sembra seguire un trend più simile all’economia tedesca.

 

 

 

In allegato il documento contenuto nel comunicato stampa:

[pdf-embedder url=”https://www.agenziagiornalisticaopinione.it/wp-content/uploads/2017/02/RisultatiEconomiciImprese2014.1486627540.pdf”]

 

 

http://www.statistica.provincia.tn.it//binary/pat_statistica_new/struttura_competitivita_imprese/RisultatiEconomiciImprese2014.1486627540.pdf

Categorie Articolo:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.