News immediate,
non mediate!
Categoria news:
OPINIONEWS

GPI – TRENTO * SEMESTRALE 2021: « RICAVI A 151,8 MILIONI (+29,6), REDDITO OPERATIVO NETTO A 2,5 MILIONI – EBITDA + 35,2% – DIPENDENTI A QUOTA 6.871 »

Scritto da
07.41 - mercoledì 29 settembre 2021

GPI H1 2021: RICAVI + 29,6%, EBITDA + 35,2% DIGITALIZZAZIONE DELLA SANITÀ E PNRR – GRUPPO GPI STRATEGICO PER IL PAESE.

Ricavi:151,8mlnEuro,+29,6%(H12020:117,2mlnEuro)

• Software e servizi IT: 51,9 mln Euro, +25,0% (H1 2020: 41,5 mln Euro)
• Care e servizi amministrativi: 80,3 mln Euro, +31,7% (H1 2020: 61,0 mln Euro)
• Altre ASA: 19,6 mln Euro, +33,7% (H1 2020: 14,7 mln Euro)

Ricaviestero:15,6mlnEuro,+101,5%(H12020:7,8mlnEuro)
EBITDA:14,1mlnEuro,+35,2%(H12020:10,5mlnEuro)
IFN: 148,1 mln Euro (FY 2020 124,81 mln Euro)
OUTLOOK 2021: Ricavi > € 315 mln, EBITDA > € 47 mln

Il Consiglio di Amministrazione di GPI (GPI:IM), ha approvato in data 28/9/2021 la relazione finanziaria semestrale consolidata al 30 giugno 2021, redatta secondo i principi contabili IAS/IF.

Fausto Manzana, Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Gpi: «I risultati del primo semestre registrano un incremento vigoroso sia dei Ricavi che dell’EBITDA, fattori che testimoniano la capacità del Gruppo Gpi di operare con serietà e impegno in questo difficile periodo di emergenza sanitaria. Siamo riusciti ad adattarci al nuovo contesto, sia organizzativamente che come supporto ai nostri clienti. I sistemi sanitari e le persone sono stati messi sotto pressione: noi abbiamo risposto offrendo soluzioni ad elevato valore aggiunto, adeguate ad affrontare situazioni complesse. Le tecnologie e il supporto che abbiamo fornito hanno contribuito a rispondere alla pandemia in maniera efficace, garantendo l’erogazione dei servizi di prevenzione, diagnosi e cura della popolazione. Inoltre è stata ampliata la gamma di app e dispositivi che aiutano le strutture sanitarie pubbliche e private a rispondere alle nuove domande di salute».

 

PRINCIPALI RISULTATI CONSOLIDATI AL 30 GIUGNO 2021

 

RICAVI
I ricavi del primo semestre 2021 sono pari a 151,8 mln Euro, in crescita del +29,6% rispetto a 117,2 mln Euro nel medesimo periodo del 2020, con un forte impulso derivante dalla crescita organica + 22,0% e dalla crescita per linee esterne +7,6%.

 

RICAVI PER AREA STRATEGICA DI AFFARI (ASA)
L’organizzazione in Aree Strategiche di Affari (ASA) consente al Gruppo di fornire risposte complete e adeguate alle esigenze di trasformazione digitale e alle spinte innovative del mondo della Sanità e del Sociale. Le soluzioni offerte dal Gruppo nascono dall’opportuna orchestrazione delle singole componenti (composable digital care).
L’87,1% dei ricavi del Gruppo Gpi sono realizzati dalle due principali Aree Strategiche di Affari (87,5% dei ricavi del primo semestre 2020):

L’ASA Software e servizi IT è l’area che maggiormente impiega i driver tecnologici quali Big Data & Analytics, Artificial Intelligence, Cloud technology, Internet of things, in modo da abilitare la gestione dei dati e delle decisioni sempre più in modalità predittiva, registra ricavi pari a 51,9 mln Euro (34,2% del totale) + 25,0% rispetto a 41,5 mln Euro nel primo semestre 2020 (35,4% del totale), di cui 16,8% per effetto delle acquisizioni effettuate negli ultimi 12 mesi (assets Heamonetics e gruppo Medinfo). La crescita organica pari all’8,2% beneficia della ripresa delle attività che nel primo semestre 2020 avevano subito un rallentamento a causa della pandemia da Covid-19.

L’ASA Care e servizi amministrativi rappresenta l’area nella quale il Gruppo Gpi è leader in Italia. I ricavi totali sono pari a 80,3 mln Euro (52,9% del totale), +31,7% rispetto a 61,0 mln Euro nel H1 2020 (52,0% del totale). Attualmente circa il 49% della popolazione italiana si rivolge a Gpi per le proprie esigenze di prenotazione e contatto con le Strutture Sanitarie. Tale incremento è attribuibile in particolare alle nuove attività legate all’emergenza Covid-19 e alle nuove commesse acquisite nel secondo semestre 2020, entrate a pieno regime nel primo semestre 2021.

In risposta alle nuove esigenze emerse con l’insorgere e il perdurare della pandemia, Gpi ha progettato e realizzato soluzioni tecnologicamente avanzate che, in combinazione con servizi di alto livello, hanno supportato molti clienti pubblici e privati. Tra i numerosi interventi si segnalano: la gestione delle prenotazioni per tamponi e vaccinazioni; la progettazione e realizzazione di totem sia per l’eliminazione delle code che per la verifica del Green Pass (quest’ultimo offerto anche a una vasta platea di clienti privati); la realizzazione di soluzioni che impiegano l’intelligenza artificiale per la combinazione dei profili di rischio dei vaccinandi e l’assegnazione delle priorità; la gestione di oltre 180 mila pazienti cronici per mezzo della corretta combinazione di tecnologie e servizi di telemedicina.
Le Altre ASA (Automation, ICT, Pay) contribuiscono positivamente ai risultati registrando complessivamente ricavi pari a 19,6 mln Euro, +33,7% rispetto a 14,7 mln Euro nel primo semestre 2020.

 

 

RICAVI PER AREA GEOGRAFICA
H1 2020
14.665
L’incidenza dei ricavi all’estero si attesta al 10,3%. La forte crescita (+101%) rispetto al primo semestre 2020 è ottenuta soprattutto grazie al contributo delle acquisizioni nel settore software per il Blood management system (Haemonetics e Medinfo), ed è quindi riferito in buona parte alle aree Francia e Stati Uniti (dove opera Gpi USA Inc.). Buoni anche i risultati nell’area DACH (Germania, Austria e Svizzera) e, grazie alle significative vendite delle soluzioni Automation, anche in Medio Oriente e in Cina.

 

RICAVI ADJUSTED
I ricavi adjusted riflettono il valore dei ricavi totali al netto degli importi provvisoriamente conseguiti dalla società, ma di pertinenza delle società mandanti nei Raggruppamenti temporanei di impresa (RTI).
Nel primo semestre 2021 i ricavi adjusted sono pari a 138,1 mln Euro (+27,8% rispetto ai 108,1 mln Euro nel medesimo periodo del 2020).

 

MARGINE OPERATIVO LORDO (EBITDA)
La marginalità operativa lorda si attesta a 14,1 mln Euro (10,5 mln Euro nel primo semestre 2020).
In termini percentuali, scorporando gli effetti dovuti ai ricavi riconducibili ai raggruppamenti temporanei d’impresa, il primo semestre 2021 esprime un EBITDA % su ricavi adjusted pari al 10,2% (9,7% nel primo semestre 2020), con il contributo rilevante dell’ASA Software e servizi IT (9,7 mln Euro pari al 68,3%).
I livelli di redditività del primo semestre delle principali ASA sono caratterizzati dalla tipica stagionalità del business che, per quanto attenuata per effetto della spinta alla ripresa post Covid-19, comprime soprattutto la marginalità rispetto alla performance annua.

 

UTILE OPERATIVO NETTO (EBIT)
Il reddito operativo netto si attesta a 2,5 mln Euro (0,9 mln Euro nel primo semestre 2020), dopo aver registrato un incremento degli ammortamenti pari a 1,5 mln Euro rispetto al periodo precedente.

 

RISULTATO NETTO
Il risultato netto è pari a 0,2 mln Euro, invariato rispetto al primo semestre 2020. I migliori risultati ottenuti dalla gestione operativa hanno compensato l’incremento degli oneri finanziari netti e il positivo impatto fiscale rilevato nel primo semestre 2020.

 

CAPITALE INVESTITO NETTO
Le immobilizzazioni si incrementano di 9,3 milioni di Euro, per effetto sia dell’acquisizione del Gruppo Medinfo, sia dell’attività di investimento per nuovi progetti, in particolare software.
Il decremento della voce Altre Attività e Passività Operative, per complessivi Euro 13,1 milioni, è principalmente dovuto all’aumento dei debiti verso dipendenti (effetto legato alla movimentazione stagionale di tale voce e all’aumento del numero dei dipendenti) e dei ratei e risconti. Si precisa che, per effetto delle nuove raccomandazioni ESMA del 04 marzo 2021, i debiti per acquisto partecipazioni non correnti sono stati ricompresi nell’Indebitamento finanziario netto (IFN).
Complessivamente, il Capitale Investito Netto si attesta pertanto a 221,6 milioni di Euro, in aumento di 13,4 milioni di Euro rispetto al 31 dicembre 2020 restated2.

 

PATRIMONIO NETTO
Il Patrimonio Netto ammonta a 73,5 mln Euro, in decremento rispetto a 83,4 mln Euro al 31 dicembre 2020 per effetto principalmente della distribuzione dei dividendi per 7,9 mln Euro.

 

INDEBITAMENTO FINANZIARIO NETTO
L’indebitamento finanziario netto (IFN) si attesta a 148,1 mln Euro, in aumento rispetto a 124,8 mln Euro dell’esercizio 2020.
La variazione dell’IFN riflette gli investimenti e le acquisizioni di società effettuati nel periodo, pari a Euro 20 milioni, oltre che l’effetto della distribuzione deliberata dei dividendi liquidati a luglio 2021 per Euro 7,9 milioni. Si segnala inoltre che nel semestre sono stati effettuati investimenti in immobilizzazioni materiali e immateriali per 9,4 mln Euro.
L’indebitamento finanziario lordo, pari a 220,1 mln Euro, risulta composto per circa tre quarti da finanziamenti e prestiti obbligazionari a medio/lungo termine e da indebitamento a breve termine per la restante parte.

 

DIPENDENTI
Il numero dei dipendenti del Gruppo Gpi al 30 giugno 2021 è pari a 6.871 (5.327 nel primo semestre 2020).

 

EMISSIONI OBBLIGAZIONARIE ED EMISSIONI IN SCADENZA
Nel corso del primo semestre 2021 il Gruppo Gpi non ha effettuato emissioni obbligazionarie.
Il valore di rimborso, in scadenza nei 18 mesi successivi alla chiusura al 30 giugno 2021, dei prestiti obbligazionari emessi da Gpi S.p.A., è il seguente:

Tenuto conto delle scadenze dei finanziamenti in essere, alla luce dei futuri impegni finanziari e allo scopo di disporre di adeguate risorse di cassa per cogliere eventuali opportunità di crescita per linee esterne, la società sta valutando un possibile intervento sull’indebitamento attraverso il ricorso ai mercati di capitale del debito e/o forme di finanziamento bancario, pur mantenendo il livello di indebitamento entro i covenant già contrattualizzati.

• A gennaio, con il perfezionamento delle acquisizioni del 100% del gruppo Medinfo e del rimanente 40% del capitale sociale della controllata Hemasoft Software S.L., il Gruppo Gpi attua la strategia di internazionalizzazione nel settore ad alta marginalità del software per il Blood Bank Management System.

• A febbraio:
– il Gruppo Gpi e la controllata Umana sono premiati ai “Malta Healthcare Awards 2021”;
– il Gruppo Gpi si aggiudica una nuova gara per la gestione multicanale dei servizi di accoglienza delle strutture sanitarie della Regione Liguria;
– Cerved Rating Agency conferma il rating di Gpi “A3.1”.
• Ad aprile nasce Gpi Cyberdefence, NewCo dedicata alla sicurezza informatica.
• L’assemblea delibera la distribuzione di un dividendo lordo di Euro 0,50 per azione.
• A maggio il Gruppo Gpi si aggiudica per la gestione multicanale del servizio ReCUP della Regione Lazio.
• A giugno, in Toscana, perfezionato il primo contratto attuativo all’interno di una più ampia convenzione
per la gestione del servizio di assistenza, manutenzione delle postazioni di lavoro informatiche e per Enti del Servizio Sanitario Regionale.

 

FATTI DI RILIEVO SUCCESSIVI ALLA CHIUSURA DEL PERIODO
• Sulla base del raggiungimento della “Condizione di Accelerazione” nel mese di giugno 2021 e come sancito dal Regolamento “Warrant Gpi S.p.A.”, sono pervenute richieste di esercizio di complessivi n. 2.350.957 Warrant con un rapporto di esercizio pari a 1:1. La Società ha pertanto provveduto ad emettere n. 2.350.957 Azioni Ordinarie, per effetto di ciò, il nuovo capitale sociale di Gpi S.p.A. risulta essere pari a Euro 8.780.059,60 suddiviso in n. 18.260.496 Azioni Ordinarie prive di valore nominale, di cui n. 10.240.926 con voto maggiorato. Le risorse raccolte attraverso l’esercizio dei Warrant, pari a circa 22,3 mln Euro, saranno destinate al finanziamento di operazioni di M&A, contribuendo al percorso di crescita continua del Gruppo.

 

EVOLUZIONE PREVEDIBILE DELLA GESTIONE
Alla luce di quanto riportato, per il Gruppo Gpi si prospetta un FY 2021 con incremento sia di Ricavi che di EBITDA attestandosi rispettivamente a > 315 mln Euro e > 47 mln Euro.
Permane la volontà di supportare la crescita del Gruppo per linee esterne, con particolare focalizzazione sulle realtà che apporteranno un significativo contributo di innovazione nell’ASA Software e un rafforzamento del posizionamento sui mercati internazionali.
I primi 6 mesi del 2021 sono stati caratterizzati – così come ampiamente previsto nella relazione di fine 2020 – da un clima di grande incertezza per effetto del perdurare dell’emergenza sanitaria da Covid-19.
Il Piano Nazionale per la Ripresa e la Resilienza (PNRR)3, stanzia 18,5 miliardi di Euro con l’obiettivo di rafforzare la prevenzione e i servizi sanitari sul territorio, modernizzare e digitalizzare il sistema sanitario e garantire equità di accesso alle cure.
La consapevolezza per il Gruppo di svolgere un ruolo strategico nel settore della sanità attraverso l’orchestrazione di Healthcare Business Capabilities e grazie alla giusta combinazione di tecnologie e servizi, la competenza di dominio maturata in oltre trent’anni di esperienza la revisione dei modelli di prevenzione ed assistenza prefigurati nell’ambito del PNRR indicano potenziali di crescita significativi per il Gruppo Gpi.

Si comunica che la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2021, redatta ai sensi della vigente disciplina e completa della relazione della Società di Revisione, è depositata presso la sede legale in Trento, via Ragazzi del ’99 n. 13, presso il meccanismo di stoccaggio autorizzato 1Info (www.1info.it) nonché pubblicata sul sito Internet della Società www.gpi.it – sezione Investitori, Bilanci e Relazioni, 2021.

Il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili societari, Federica Fiamingo, dichiara ai sensi dell’articolo 154ter del Testo Unico della Finanza, che l’informativa contabile contenuta nel presente comunicato corrisponde alle risultanze documentali, ai libri e alle scritture contabili.

 

*
GRUPPO GPI
Gpi è il partner di riferimento per il software, le tecnologie e i servizi dedicati alla Sanità, al Sociale e alla Pubblica Amministrazione. Nata oltre 30 anni fa a Trento, Gpi è cresciuta grazie a significativi investimenti in M&A (in Italia e all’estero) e in R&S, svolta in partnership con le principali università e centri di ricerca italiani con l’obiettivo di trasferire le conoscenze scientifiche, tecnologiche, funzionali e di processo applicate ai settori e-health, e-welfare, well-being.
Grazie anche alle soluzioni e alle competenze acquisite dalle società entrate a far parte del suo ecosistema, il Gruppo è riuscito a tradurre le necessità emergenti dal mondo sanitario in soluzioni tecnologiche all’avanguardia e in nuovi modelli di servizio in grado di ottimizzare i processi di prevenzione, diagnosi e cura, migliorando la qualità della vita delle persone.

L’offerta combina competenze specialistiche in ambito IT e capacità di consulenza e progettazione che consentono di operare in differenti aree di business: Software, Care, Automation, ICT e Pay.

La Società ha chiuso il 2020 con ricavi consolidati pari a 271 mln di Euro, oltre 6.100 dipendenti e più di 2.400 clienti distribuiti in oltre 60 paesi.
Gpi ha fatto il suo ingresso in Borsa Italiana nel 2016 (segmento AIM) ed è passata sul mercato MTA nel 2018.
ISIN azioni ordinarie: IT0005221517 – ISIN “Warrant GPI SpA”: IT0005221475

 

Loader Loading...
EAD Logo Taking too long?

Reload Reload document
| Open Open in new tab

Scarica PDF

Categoria news:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.