VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

GPI TRENTO * CDA – PRELIMINARI H1 2021: « RICAVI + 28% / EBITDA + 33% / NEL PRIMO SEMESTRE VINTE GARE PER 79 MILIONI DI EURO »

Gpi (GPI:IM), società quotata sul mercato MTA leader nei Sistemi Informativi e Servizi per la Sanità e il Sociale, comunica che in data odierna il Consiglio di Amministrazione ha esaminato i dati preliminari consolidati del primo semestre 2021, non ancora assoggettati a revisione legale. I risultati relativi al primo semestre del 2021 saranno approvati dal Consiglio di Amministrazione il 28 settembre 2021, così come previsto dal calendario finanziario.

I Ricavi consolidati superano i € 150 mln (+28% rispetto ai 117,2 mln/€ del H1 2020), l’EBITDA consolidato supera i € 14 mln (+ 33% rispetto a 10,5 mln/€ del H1 2020).
Sempre nel primo semestre 2021 il Gruppo Gpi è risultato aggiudicatario di 36 nuove commesse per un importo di competenza superiore a € 79 mln, distribuito su un periodo medio ponderato di 45 mesi:

si tratta del frutto di gare bandite nei mesi precedenti e vinte nel primo semestre 2021.

Allo stesso tempo, nel corso della prima metà del 2021, il Gruppo Gpi ha partecipato a ulteriori 76 gare, per un valore complessivo di base d’asta pari a € 224 mln.
Diversi i contratti in fase di avviamento o di aggiudicazione definitiva, tra i quali si evidenziano:

• l’affidamento del servizio di Call Center ReCUP 3 per la Regione Lazio della durata di 24 mesi, rinnovabile per ulteriori 24 mesi. Valore complessivo per Gpi superiore a € 45 mln;

• in Regione Toscana chiusi con successo accordi quadro e convenzioni aventi per oggetto servizi di assistenza/manutenzione, acquisizione in locazione operativa di postazioni di lavoro (PDL) e strumenti di comunicazione per svariati Enti del Servizio Sanitario Regionale (Area Vasta Sud-Est). Staccati ordini specifici per oltre € 7 mln su un valore complessivo degli accordi che può arrivare fino a circa € 34 mln – durata 72 mesi;

• sempre in Toscana, l’affidamento di una convenzione per la fornitura in locazione operativa di un “Software per la gestione presenze/assenze, giuridico e stipendi per le Aziende Sanitarie e Ospedaliere della Regione Toscana, Fondazione Monasterio, ISPRO ed ESTAR”. In questo caso il valore per Gpi è di € 1,82 mln per 72 mesi;

• servizi di progettazione sviluppo e manutenzione software per conto di Ministeri, quali Interno (dipartimento libertà civili e immigrazione), Esteri, Economia e Finanze, e Società /Enti pubblici, quali Sogei, INPS e ICE (Istituto per il Commercio Estero).

Importo complessivo per Gpi circa € 15 mln – durata tra i 36 e i 48 mesi.
Sui mercati esteri Gpi guadagna contratti soprattutto nel mercato Automation in Europa (Austria, Svizzera, Ungheria), Medio Oriente e Cina; per quanto concerne il Software entrano nuovi contratti per il Blood management in Francia e negli USA, come effetto delle recenti acquisizioni.
I dati preliminari, caratterizzati dalla stagionalità del business, riflettono l’andamento positivo del Gruppo, che conferma la crescita in continuità con l’esercizio 2020.
Gli investimenti evolutivi collegati al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza prefigurano scenari molto interessanti per la trasformazione digitale della Sanità, mercato in cui Gpi esprime il proprio ruolo come uno tra i principali attori chiave.

 

*

GRUPPO GPI (GPI:IM)
Gpi è il partner di riferimento per il software, le tecnologie e i servizi dedicati alla Sanità, al Sociale e alla Pubblica Amministrazione.
Nata oltre 30 anni fa a Trento, Gpi è cresciuta grazie a significativi investimenti in M&A (in Italia e all’estero) e in R&S, svolta in partnership con le principali università e centri di ricerca italiani con l’obiettivo di trasferire le conoscenze scientifiche, tecnologiche, funzionali e di processo applicate ai settori e-health, e-welfare, well-being.
Grazie anche alle soluzioni e alle competenze acquisite dalle società entrate a far parte del suo ecosistema, il Gruppo è riuscito a tradurre le necessità emergenti dal mondo sanitario in soluzioni tecnologiche all’avanguardia e in nuovi modelli di servizio in grado di ottimizzare i processi di prevenzione, diagnosi e cura, migliorando la qualità della vita delle persone.
L’offerta combina competenze specialistiche in ambito IT e capacità di consulenza e progettazione che consentono di operare in differenti aree di business: Software, Care, Automation, ICT e Pay.

La Società ha chiuso il 2020 con ricavi consolidati pari a 271 mln di Euro, oltre 6.100 dipendenti e più di 2.400 clienti distribuiti in oltre 60 paesi.