PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

"Il Trentino news" (puntata n° 17)

Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

(Fonte: Ufficio stampa Presidenza della Repubblica italiana) – Si è svolta questa mattina al Palazzo del Qurinale, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, la celebrazione del “Giorno della Memoria”. Nel corso della manifestazione, condotta dall’attore Luigi Diberti, la pianista Monica Ferracuti ha eseguito brani musicali di Felix Mendelssohn tratti dai “Lieder ohne Worte”. Sono intervenuti il Presidente della Società Dante Alighieri, Andrea Riccardi, la Presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, Noemi Di Segni, e la Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Valeria Fedeli.

Il sopravvissuto Joseph Varon ha portato la sua testimonianza, sono state lette dal conduttore le poesie “C’è un paio di scarpette rosse” di Joyce Lussu e “La notte” di Elie Wiesel, da Vittoria Bublil e Yuri Tagliacozzo due lettere dei rispettivi nonni sopravvissuti.  Gli studenti Aurora Pedrini e Giosuè Fulli, che hanno partecipato al Viaggio della Memoria ad Auschwitz, hanno raccontato la loro esperienza. La cerimonia si è conclusa con il discorso del Presidente della Repubblica.

Erano presenti il Presidente del Senato della Repubblica, Pietro Grasso, la Presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini, la Sottosegretaria di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Maria Elena Boschi, il Vice Presidente della Corte Costituzionale, Giorgio Lattanzi, il Ministro dell’Interno, Marco Minniti,  il Ministro della Difesa, Roberta Pinotti, rappresentanti delle Associazioni degli ex internati e deportati, della Comunità ebraica, e autorità politiche, civili e militari. Ha partecipato alla cerimonia il sig. Giovanni Anastasi, a cui il Capo dello Stato, ha consegnato la medaglia d’onore ai cittadini italiani deportati ed internati nei lager nazisti 1943/1945, con la seguente motivazione: “Catturato dai militari tedeschi il 9 settembre 1943 a Rivoli Torinese e obbligato a svolgere lavoro coatto presso industrie belliche tedesche. Fu tenuto prigioniero nel campo 398 di Norimberga, a Schweinfurt, Wels”.

La cerimonia è stata preceduta dalla premiazione dei vincitori del XV concorso nazionale promosso dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, “I giovani ricordano la Shoah“, cui hanno fatto seguito l’intervento della Presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, Noemi Di Segni, e della Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Valeria Fedeli.

 

 

 

In allegato il comunicato stampa:

Comunicato