VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

GHEZZI (FUTURA 2018) – INTERROGAZIONE * TRASMISSIONE TV “ FILO DIRETTO ”: « SI CONDIVIDE L’AFFERMAZIONE DI SPINELLI “IL TRENTINO È AGLI ULTIMI POSTI PER INTEGRAZIONE DISABILI ” ?»

L’assessore Spinelli e i disabili non integrati: L’integrazione dei cittadini disabili in provincia di Trento. Premesso che:

nel corso della trasmissione televisiva “Filo Diretto” su Trentino Tv, lunedì 21 gennaio 2019, in prima serata in diretta, l’assessore provinciale allo sviluppo economico, ricerca e lavoro Achille Spinelli -in polemica con le argomentazioni sostenute dal presidente delle Acli Luca Oliver, dal collega consigliere Ugo Rossi e dal sottoscritto a proposito del sistema trentino di accoglienza dei migranti- ha affermato che il Trentino si è distinto per l’integrazione degli stranieri mentre “è agli ultimi posti per l’integrazione dei disabili”;

a fronte dello sconcerto suscitato in studio da tale affermazione, l’assessore allo sviluppo economico, ricerca e lavoro si è impegnato a fornire i riferimenti fattuali/statistici a comprova e sostegno di quanto dichiarato;

tale affermazione dell’assessore allo sviluppo economico, ricerca e lavoro risulta comunque in contrasto con le numerose e positive esperienze di integrazione che -con il sostegno della Provincia autonoma di Trento- negli ultimi decenni vari enti, associazioni e cooperative hanno portato avanti in provincia di Trento, con soddisfazione degli utenti e delle loro famiglie;

*

Si interroga il Presidente della Provincia per sapere:

-se condivide anch’egli l’affermazione fatta dall’assessore provinciale allo sviluppo economico, ricerca e lavoro;

-se sì, in base a quali studi, rapporti, indagini o dati statistici si possa affermare che, in Trentino, il sistema di integrazione dei cittadini disabili è “agli ultimi posti” (si presume, in Italia);

-se sì, come la giunta provinciale intenda migliorare, potenziare, allargare, maggiormente finanziare il sistema di integrazione dei cittadini disabili, obiettivo comunque chiaramente condivisibile in quanto facente parte di una complessiva politica di perseguimento di pari opportunità per le persone che partono da una situazione di svantaggio relativo dovuta a cause di diversa natura.

 

*

Paolo Ghezzi

consigliere provinciale Futura 2018