Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

(Fonte: Sinistra italiana) – Una notizia sulla stampa di oggi lascia esterrefatti: il Comune di Trento ha concesso sala Falconetto a Forza Nuova, forza dichiaratamente neofascista, per la presentazione di un libro che tratta dell’immigrazione come piaga per l’occidente e per l’identità europea.

Una volta compreso, purtroppo in ritardo, che il libro era chiaramente improntato ad un eccesso di razzismo xenofobo, il Comune ha chiesto aiuto alla Questura per trovare una soluzione ad una concessione fatta, evidentemente, senza approfondire e riflettere.

Ritengo sia doveroso per l’amministrazione della nostra città non concedere spazi pubblici ad organizzazioni antidemocratiche ed anticostituzionali, e, in futuro, prestare comunque la dovuta attenzione ai contenuti delle presentazioni per cui vengono richiesti gli spazi, perché non tutto quanto stampato è cultura, e non lo è quando è attacco alla democrazia e alla pluralità.

 

 

*
Renata Attolini dell’Assemblea Nazionale di Sinistra Italiana