News immediate,
non mediate!
Categoria news:
OPINIONEWS

FORMAZIONE LAVORO: FEDERCOOP, 3,2 MLN IL VALORE DELLA PRODUZIONE NEL 2016

Scritto da
18.26 - mercoledì 24 maggio 2017

(Fonte: Ufficio stampa Cooperazione trentina) – Nel pomeriggio si è svolta l’assemblea annuale di Formazione Lavoro, società consortile della Cooperazione Trentina. Nel 2016 il valore della produzione è ammontato a 3,2 milioni. Confermata l’attenzione al mondo del credito a cui è dedicato il progetto Banking Care. Il 65% delle attività sono state finanziate dalle imprese interessate. Oltre 300 i professionisti coinvolti come docenti.

Nel 2016 il valore della produzione realizzato da Formazione Lavoro, società consortile specializzata in formazione e consulenza all’impresa, è ammontato a poco meno di 3,2 milioni di euro, un risultato in linea con l’anno precedente.

Formazione Lavoro, con sede a Trento in via Segantini, fornisce i suoi servizi alle Casse Rurali trentine, a molte banche di credito cooperativo sul territorio nazionale, ai consorzi e alle società cooperative, e ad altre imprese e associazioni quali Acli trentine, Trentino Trasporti Esercizio, Trentino Network, Bim, Anffas. È inoltre specializzata nella ricerca e selezione del personale. I dipendenti sono 13.

I dati relativi all’attività e al bilancio 2016 di Formazione Lavoro sono stati presentati all’assemblea dei soci che si è tenuta nel pomeriggio dal presidente Pierluigi Fauri e dal direttore Giorgio Pasolli.

“A noi piace pensare la formazione – ha affermato Fauri, alla sua prima assemblea nel ruolo di presidente, introducendo i lavori – come un processo attraverso il quale si è maggiormente in grado di costruire e definire il modo di conoscere, di agire e di interagire cosicché si diventa più capaci di affrontare con successo la complessità dei problemi che si incontrano”.

Fare formazione oggi – ha continuato il presidente – è una vera sfida per le aziende. Alle volte la formazione non è considerata un tempo di lavoro, ma una sorta di pausa, o addirittura di intrattenimento. Gli apprendimenti più importanti non si sviluppano assorbendo tecnicismi somministrati con ricette risolutorie adatte a tutte le situazioni, ma attraverso rielaborazioni personali e collettive che richiedono riflessione.

 

 

*
Le attività di rilievo del 2016

Formazione Lavoro ha confermato anche nel 2016 il suo orientamento al mondo del credito cooperativo, in particolare con il suo progetto Banking Care dedicato al settore bancario e assicurativo.

Nel complesso l’attività rivolta alle Casse Rurali e alle Bcc ha prodotto nell’esercizio un fatturato superiore a 1,6 milioni di euro. La cooperazione di consumo, e le cooperative di lavoro, servizi e sociali, si attestano intorno ai 180 mila euro ciascuna di fatturato, mentre il valore della produzione sviluppato con i servizi all’impresa è ammontato a 250 mila euro.

Una quota di fatturato significativa (oltre 400 mila euro) è derivata poi dall’attività svolta a favore dei disoccupati e degli insegnanti (progetto trilinguismo). Questi due progetti, finanziati dall’Agenzia del Lavoro e dal Fondo sociale europeo, proseguono anche nel 2017.

La formazione cooperativa, che include programmi consolidati nel tempo quali i ‘maestri cooperatori’ e gli interventi per i giovani futuri amministratori, è cresciuta a 250 mila euro.

Sono stati più di 300 i professionisti coinvolti nel 2016, con l’ingresso di nuovi docenti adatti a rinnovare le proposte formative e a soddisfare le esigenze emergenti dei clienti.

 

 

**

Le fonti di finanziamento

Per quanto riguarda le fonti di finanziamento, circa il 65% delle attività del 2016 sono state coperte dalle imprese interessate, mentre i fondi interprofessionali (Fon.coop), che supportano progetti in tutti i settori cooperativi, hanno generato il 14% dei ricavi di Formazione Lavoro.

Il progetto “key competence” per le persone in stato di disoccupazione e il progetto “trilinguismo” per gli insegnanti hanno rappresentato circa il 15% delle entrate.

La formazione agli amministratori, sindaci e dirigenti del sistema cooperativo è parzialmente finanziata dalla Provincia di Trento attraverso la legge regionale 15/88. Le risorse raccolte con questo canale rappresentano il 3,5% dei finanziamenti. Infine, gli interventi di Promocoop Trentina a sostegno dei percorsi formativi manageriali rappresentano il 2,7% delle fonti di finanziamento complessive.

La riforma del credito cooperativo nazionale, che andrà a breve a regime, e l’evoluzione del sistema cooperativo più in generale – ha osservato in conclusione il direttore Giorgio Pasolli – potranno condizionare l’attività e l’organizzazione interna di Formazione Lavoro già dal prossimo anno.

 

 

 

In allegato il comunicato stampa:

 

[pdf-embedder url=”https://www.agenziagiornalisticaopinione.it/wp-content/uploads/2017/05/Formazione-Lavoro-assemblea-2017.pdf” title=”Formazione Lavoro – assemblea 2017″]

 

 

Foto: da comunicato stampa

Categoria news:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.