QUALI STRATEGIE ITAS PER IL 2020?

Intervista a Raffaele Agrusti, amministratore delegato e Direttore generale

 

Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

E’ in programma martedì 16 luglio, alle ore 12.00, presso la sala specchi situata nell’ex monastero agostiniano di San Michele all’Adige, la conferenza stampa di presentazione della Visione 2019-2028 della Fondazione Edmund Mach. Gli esperti della Fondazione hanno effettuato nel corso dell’ultimo anno una dettagliata analisi del contesto agroalimentare e ambientale del Trentino, delle principali criticità e problematiche future e individuato le possibili soluzioni. Il documento sintetico che verrà presentato è il risultato di questo lungo percorso ideato e promosso dalla Presidenza e realizzato grazie al contributo del personale dell’ente e dei suoi organi di governo.

Interverranno il Presidente FEM, Andrea Segrè, l’Assessore provinciale alla agricoltura, foreste, caccia e pesca, Giulia Zanotelli e l’Assessore provinciale allo sviluppo economico, ricerca e lavoro, Achille Spinelli.

Il documento rappresenta la prima analisi scientifica e documentata del contesto attuale e la prima proiezione delle possibili criticità future che un’area come quella del Trentino potrà dover fronteggiare in un’ottica di cambiamento globale. Il documento pone quindi le basi per programmare quella che sarà l’attività di FEM da qui al 2028 nel contesto in cui opera e sulla base delle competenze e delle conoscenze ivi presenti. Dopo un percorso iniziato il 5 settembre 2018 che ha coinvolto più di 300 esperti di FEM divisi in gruppi di lavoro sono stati individuati 13 ambiti tematici in riferimento ai comparti agricoltura, alimentazione e ambiente; dopo una precisa analisi del contesto del sistema trentino, il gruppo di esperti ha individuato criticità e soluzioni per ogni tematica. L’obiettivo finale sarà quello di orientare la ricerca, la formazione e la consulenza in agricoltura al fine di sostenere il benessere, la salute e l’economia del Trentin