VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

FERROVIA VALSUGANA: PAT, VERSO SOLUZIONE DEI DISAGI CON INVESTIMENTO DI 20 MLN

(Fonte: Ufficio stampa Pat) – Durante l’interruzione estiva lavori di consolidamento e rinnovo per oltre 20 mln di euro. Ferrovia della Valsugana. Verso la soluzione dei disagi.

Verso una soluzione, grazie alle intese tra Rfi ed Assessorato provinciale ai trasporti, alcuni disagi verificatisi in questi giorni sulla ferrovia della Valsugana. Le corse procederanno secondo il consueto orario già a partire da domani e solo due sulle 40 giornaliere saranno autosostituite con bus di Trentino trasporti esercizio.

Sulla linea Trento – Primolano, previ accordi con Provincia Trentino trasporti esercizio e Trenitalia sono stati pianificati nel periodo 11 giugno ÷ 13 luglio c.a. interventi di manutenzione straordinaria.

Si tratta del rinnovamento/risanamento dell’armamento, del rifacimento dell’impermeabilizzazione della galleria San Rocco, della stabilizzazione della scarpata in entrambi i versanti in corrispondenza della località di servizio di Trento San Bartolameo e del rifacimento di diversi muri di sostegno.

L’intervento straordinario di rinnovamento/risanamento, normalmente eseguito con cadenza ventennale e a fronte di un investimento di circa 20 milioni di euro, assicurerà un sensibile incremento dell’indice qualitativo del comfort di viaggio dei treni e una ancor maggiore affidabilità dell’infrastruttura in termini di puntualità reale, consolidando il trend del periodo 2014-2016 che ha registrato un incremento degli indici dal 92.35% al 95.40%.

In attesa dell’inizio degli interventi straordinari l’infrastruttura è stata oggetto di sistematica manutenzione ordinaria e costante monitoraggio.

Alcuni lavori sono stati anticipati in questi ultimi giorni (da cui l’esigenza di attivare dei rallentamenti di velocità in quattro punti della linea ferroviaria fra Villazzano e Pergine, e fra Pergine e Caldonazzo, con velocità imposta pari a 40km/h a fronte di una velocità ordinaria ricompresa fra i 65 km/h ed i 70 km/h)

Già da ieri peraltro, a seguito di intese con le due Imprese Ferroviarie (Trenitalia e Trentino Trasporti), sono state concordate alcune scelte di gestione cdella circolazione che hanno ridotto notevolmente gli impatti sulla circolazione, con un sensibile recupero di puntualità oltre ad un notevole abbassamento dei ritardi a destino dei treni.

Tra le azioni condivise, al fine di alleggerire le cause di ritardo indotte sulla circolazione, è stata decisa la soppressione con servizio sostitutivo bus di una coppia di treni Trento – Borgo Valsugana.

 

 

 

 

Foto: da comunicato stampa