News immediate,
non mediate!
Categoria news:
OPINIONEWS

FALESIA NAGO-TORBOLE: INAUGURATA L’AREA CLIMBING MASSI DELLE TRAOLE

Scritto da
10.10 - domenica 18 giugno 2017

(Fonte: Apt Garda Trentino Spa) – Il parco delle falesie del Garda Trentino si arricchisce di una ulteriore affascinante proposta. Nel comune di Nago-Torbole, è stata inaugurata un’altra area dedicata al climbing denominata Massi delle Traole. Il taglio del nastro è avvenuto per mano del sindaco di Nago-Torbole, Gianni Morandi, alla presenza di Apt Garda Trentino, di Sergio Scarpiello del Ssova (responsabile dei lavori realizzati ai piedi della falesia), di Angelo Seneci e delle guide alpine di MMove, che hanno effettuato i lavori in parete.

La nuova falesia family è situata in una zona già molto importante per l’arrampicata sportiva, nelle immediate vicinanze di una delle pareti più frequentate e popolari del territorio, la falesia Segrom.

“Come amministrazione comunale – ha spiegato il sindaco Morandi  –  crediamo nello sviluppo delle attività sportive non solo come volano per attrarre nuovi visitatori, ma anche per gli abitanti e le famiglie. Iniziative come questa hanno quindi non solo un grande valore per il turismo e l’economia della zona, ma rappresentano anche un importante investimento sociale.

Per questo il comune ha deciso di continuare a investire nel climbing, che è uno dei nostri sport d’eccellenza, per migliorare la proposta turistico-sportiva di Nago-Torbole”.

I Massi delle Traole costituiscono una zona boulder con un’ampia offerta di vie: si tratta di ben 58 itinerari, che vanno dalla difficoltà 6c sino all’8c, che rappresentato una palestra destinata sia ai principianti sia ai climber più esperti.

Il parco è composto da una serie di massi piuttosto vicini uno all’altro, ognuno dei quali è stato “battezzato” con un nome di fantasia ispirato da fiabe famose o film per ragazzi.

Un esempio? Il masso Star Wars, con le sue 17 vie di salita identificate con i personaggi della famosa saga di fantascienza: Darth Vader, Anakin Skywalker, Yoda, Chewbecca, Obi-wan Kenobi o C3-PO, o ancora il masso Pinocchio, con le sue vie Geppetto, Gatto e la Volpe, Grillo parlante, il masso Peter Pan, con le linee Peter, Wendy, Capitan Uncino, Jolly Roger, ognuna di diversa difficoltà.

I Massi delle Traole è l’ultimo sviluppo in ordine di tempo di un parco delle falesie che fa del Garda Trentino uno dei paradisi internazionali dell’arrampicata sportiva. Si aggiunge all’altro recente arrivo della falesia Dos Pelà, nel comune di Drena (parete con 11 itinerari dal 3c al 4c che portano i nomi dei protagonisti degli Aristogatti, ideale per bambini e famiglie), portando il totale delle falesie a 15.

Questo patrimonio è il segnale del successo del progetto Outdoor Park Garda Trentino, che punta a valorizzare le risorse naturali del territorio con l’obiettivo dello sviluppo dell’attività all’aria aperta nella totale sinergia con i vari enti coinvolti.

Proprio il climbing, sport in prepotente ascesa (disciplina olimpica dai Giochi di Tokyo 2020), è una delle attività più apprezzate dagli ospiti del Garda Trentino, destinazione di riferimento nel settore per le pareti disponibili, le strutture di accoglienza, competizioni di risonanza mondiale come il Rock Master di Arco e la frequentazione dei campioni dell’arrampicata, sui quali spicca il fenomeno Adam Ondra, idolo dei giovani e apprezzato Ambassador del territorio.

L’inaugurazione ufficiale dei Massi delle Traole è avvenuta nell’ambito del Rock Climbing Festival, a cura dell’associazione Rock&Kite, con la collaborazione del Comune di Nago-Torbole. Subito dopo il taglio ufficiale del nastro un gruppo di bambini invitati dagli organizzatori ha avuto modo di provare in anteprima gli itinerari disegnati sulla nuova falesia.

Nell’occasione sono state predisposte le bacheche che riportano tutte le informazioni e le foto degli itinerari sulle pareti. Le bacheche sono state messe in posa dal Ssova (il Servizio sostegno occupazione e valorizzazione ambientale), che ha lavorato a lungo per rendere il sito facilmente accessibile con la creazione dei sentieri che conducono fin sotto le pareti.

Tutte le 15 falesie che rientrano nel progetto Outdoor Park Garda Trentino sono regolarmente controllate e manutentate.

 

 

 

 

In allegato il documento contenuto nel comunicato stampa:

[pdf-embedder url=”https://www.agenziagiornalisticaopinione.it/wp-content/uploads/2017/06/Climbing2017.pdf”]

 

Categoria news:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.