News immediate,
non mediate!
Categoria news:
OPINIONEWS

FA’AFAFINE: FUGATTI, GENITORI LIBERI O IMPOSIZIONE DI UNO SPETTACOLO GENDER?

Scritto da
12.55 - mercoledì 08 febbraio 2017

(Fonte: Maurizio Fugatti) – La rappresentazione teatrale, pare tratta dal libro “Raising my Rainbow”, verrà proposta anche a Trento al teatro Cuminetti. Numerose le critiche sollevate da genitori e cittadini nella Provincia di Bolzano dato il contenuto della stessa, proposta alle scuole, che toccherebbe aspetti legati alla sfera emotiva e sessuale. Ancora una volta siamo di fronte ad uno spettacolo gender, dove il protagonista Alex è un Fa’afafine ovvero non si identifica né nel sesso maschile né in quello femminile ma sceglie ogni giorno cosa essere.

Un tema certamente delicato che, se portato all’interno del mondo scolastico, dovrebbe ottenere precedentemente il consenso dei genitori per la sua trattazione e visione; oltre al fatto che gli alunni dovrebbero essere coinvolti in attività e tematiche attinenti alla loro età e non sottoposti a indottrinamenti, verità non discutibili (per una parte politica) e argomenti che risulterebbero di difficile comprensione. Non sappiamo ad oggi se la scelta sia quella di portare lo spettacolo solo all’interno delle scuole o estenderlo all’intero pubblico. Quello di cui siamo certi, però, è che la visione dovrebbe necessariamente ottenere il consenso di ogni singolo genitore. Si comprende certamente la lotta al bullismo e all’omofobia che si vuole introdurre all’interno delle scuole; ma di certo simili rappresentazioni non dovrebbero essere sottoposte obbligatoriamente agli istituti scolastici ma lasciare libera scelta a questi ultimi, ai docenti e agli alunni di parteciparvi così come per i progetti legati al “gender”.

Tutto ciò premesso, si interroga il Presidente della Provincia per sapere:

 

-) Se la rappresentazione “Fa’afafine” sia rivolta unicamente agli alunni e, se sì, da quale età;

-) Se lo spettacolo “gender” in premessa sia stato precedentemente presentato ai genitori e se la sua visione abbia ottenuto il consenso dei genitori di ogni singolo alunno;

-) Se tutti gli Istituti scolastici e docenti siano obbligati a partecipare alla visione di “Fa’afafine”;

-) Quanti spettacoli verranno fatti in Trentino e al momento quali siano le scuole coinvolte e quali classi;

-) Se la visione di “Fa’afafine” si ritenga adeguata dato l’argomento che tocca aspetti di difficile comprensione;

-) Se tali tematiche dovrebbero essere oggetto di libero pensiero e non indottrinamenti.

 

A norma di Regolamento, si chiede risposta scritta.

Lega Nord Trentino

Cons. Maurizio Fugatti

 

 

 

In allegato l’interrogazione contenuta nel comunicato stampa:

 

[pdf-embedder url=”https://www.agenziagiornalisticaopinione.it/wp-content/uploads/2017/02/170208-int-spettacolo-gender-MF.pdf” title=”170208 – int spettacolo gender – MF”]
Categoria news:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.