DALZOCCHIO (LEGA): attentati allo stato democratico: « ABBIAMO UN DOVERE MORALE NEI CONFRONTI DEI TRENTINI »

Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

Dalzocchio (Lega Trentino): “Abbiamo un dovere morale nei confronti dei trentini”. Qualcuno giustifica coloro che nei mesi scorsi hanno, in modo deliberato, attaccato le basi dello Stato democratico in Trentino. Non posso fare a meno di pensare alla gravità del fatto di difendere coloro che con delle bombe carta hanno tentato di assaltare la porta del Tribunale di Rovereto.

È inaccettabile giustificare criminali che hanno organizzato degli attentati presso le sedi di partito politico, andando contro un principio dello Stato democratico come la possibilità di associarsi in formazioni politiche e di poter esprimere il proprio pensiero.

C’è anche una silente macchina che tenta di assaltare il potere legislativo con tentativi volti a screditare le istituzioni democratiche e i rappresentanti dell’altro schieramento politico.

Di fronte a questa violenza, noi abbiamo il dovere morale di non ignorare quanto c’è stato richiesto da quella maggioranza silenziosa di cittadini trentini che lo scorso ottobre hanno deciso di sostenere il nostro partito.

Noi abbiamo il dovere morale di essere i loro rappresentanti nelle istituzioni, dobbiamo essere come una forza propulsiva e liberatrice nei confronti di un sistema che non accetta il diverso e che incita alla distruzione della cultura utilizzando la maschera dell’agnellino docile e indifeso.

Noi abbiamo il dovere morale di tenere bene a mente che è necessaria una forza di resistenza continua e costante di fronte agli attacchi tutt’ora reali da parte di soggetti che vogliono dar vita ad un orwelliano Ministero dell’Amore, che solo apparentemente evoca felici pensieri, ma che si pone come obiettivo quello di eliminare qualsiasi forma di pensiero diverso.

È questo quanto dichiarato in una nota stampa dal Capogruppo della Lega Salvini Trentino Mara Dalzocchio