News immediate,
non mediate!
Categoria news:
OPINIONEWS

DALZOCCHIO E ANGELI (LEGA) * CITTÀ DI ROVERETO (TN): « SUI PROGETTI DI FUGATTI SOLO TANTE POLEMICHE, L’IMMOBILISMO NON APPARTIENE ALLA GIUNTA PAT »

Scritto da
16.50 - giovedì 24 novembre 2022

(Il testo seguente è tratto integralmente dalla nota stampa inviata all’Agenzia Opinione) –
///

DALZOCCHIO E ANGELI (LEGA SALVINI TRENTINO): “SUI PROGETTI DI FUGATTI PER ROVERETO SOLO TANTE POLEMICHE”

“Sono anni che la questione Depero viene tirata in ballo per alimentare polemiche sterili su un immobilismo che di certo non appartiene alla nostra Giunta provinciale.
Vogliamo ricordare che anni addietro era stata proposta una pianificazione urbanistica che prevedeva anche un passaggio ciclopedonale al fine di permettere ai pedoni di bypassare la statale in sicurezza, da qui la proposta di creare il nuovo Depero a fianco dell’Istituto Don Milani.

Sia noi che la Giunta provinciale non abbiamo soltanto le idee chiare per la nuova sede del Liceo Depero all’ex Macello, bensì abbiamo un progetto più ampio per la seconda città trentina che comprende ad esempio la risoluzione del problema del nodo viabilistico in zona Sant’Ilario, il nuovo centro per la Protezione Civile, la costruzione di una terza RSA.
Per quanto riguarda l’area ex Gil, questa non è adatta ad ospitare un istituto scolastico in quanto la struttura presente non risponde alle esigenze dell’attività scolastica. Abbiamo già proposto diverse ipotesi, tra cui quella della nuova sede del Commissariato di polizia che al momento dispone di una sede sottodimensionata, il cui edificio è precario e non a norma per quanto riguarda l’accessibilità. Altra ipotesi quella del trasferimento degli uffici tecnici del Comune.

Concludiamo con una provocazione: il Sindaco e la sua Giunta, oltre ad insistere sulla questione ex Gil, hanno le idee chiare anche su quanto da loro promesso e non ancora realizzato? Rovereto negli anni ha perso sempre di più la sua vivacità economica, la questione legata al Follone è ancora irrisolta, il centro si è desertificato anche grazie ad una viabilità cervellotica e i commercianti, per dirne una, attendono la revoca della ZTL per sopravvivere.”

È quanto affermato in una nota dal Capogruppo provinciale della Lega Salvini Trentino Mara Dalzocchio e dal Capogruppo comunale Willy Angeli

Categoria news:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.