News immediate,
non mediate!
Categoria news:
OPINIONEWS

CYBERBULLISMO: QUESTURA TRENTO, 1.300 STUDENTI AL CENTRO S. CHIARA IL 7/1

Scritto da
09.28 - sabato 4 febbraio 2017

(Fonte: Questura Trento) – In occasione della XIV edizione del Safer Internet Day, che si celebrerà martedì 7 febbraio, la Polizia di Stato incontrerà nella mattinata, al teatro Santa Chiara di Trento, circa 1300 studenti della “Rete cittadina degli Istituti Comprensivi” ed in serata si confronterà con i genitori per dibattere sulle problematiche del “cyberbullismo” e del “sexting”. L’incontro con gli studenti è stato organizzato in collaborazione dalla Rete ed il patrocinio del Comune di Trento, del Dipartimento della Conoscenza della Provincia Autonoma e vedrà la partecipazione dell’esperta FAES Emanuela Assistente Capo della Polizia Postale e delle Comunicazioni, in qualità di relatrice, la quale presenterà alla folta platea le attività realizzate dalla Polizia di Stato per educare i giovani e per favorire il dialogo sui temi del “cyberbullismo”, del “sexting” e della “violazione della privacy”, per creare negli adolescenti la consapevolezza di essere “cittadini digitali”.

All’incontro parteciperà anche la psicologa Dr.ssa Valorzi, psicoterapeuta, che intratterrà gli studenti sull’importante problema del “controllo delle emozioni” nell’era digitale. Nel corso della manifestazione verranno anche presentati dei filmati, testimonianze di eventi di interesse sulle tematiche affrontate che hanno visto il coinvolgimento di giovani coetanei, per stimolare l’interesse e la partecipazione degli intervenuti. Il Safer Internet Day è un’iniziativa con la quale vengono promosse strategie finalizzate a rendere Internet un “luogo” più sicuro. Si tratta della giornata mondiale della sicurezza in rete, nata con il patrocinio della Commissione Europea e rivolta in particolare alle nuove generazioni, al fine di diffondere la cultura della legalità ed all’uso sicuro e consapevole delle nuove tecnologie, promossa in oltre 100 Paesi di ogni parte del mondo.

Nell’ambito della stessa iniziativa, nella serata, dopo le 20.30, presso l’Aula Magna del Dipartimento della Conoscenza (via Gilli nr.3) gli istituti comprensivi cittadini 6 e 2, sempre in collaborazione con la Polizia di Stato, si terrà un incontro rivolto ad una platea di “educatori”, al quale hanno aderito circa 170 genitori degli alunni che frequentano le scuole medie, con i quali lo specialista Berti Mauro, Sovrintendente Capo della Polizia di Stato si confronterà per affrontare il gravoso problema dell’educazione degli adolescenti nell’epoca di internet e dei social. L’obiettivo della giornata è quello di utilizzare questo momento per pensare insieme ad un internet migliore diffondendo negli adolescenti la cultura della “cittadinanza digitale” ed educando gli adulti a ricercare un canale di comunicazione con i propri figli/studenti per avvertire in via preventiva forme di disagio e di isolamento che sono sintomi di un malessere che può essere causato dai fenomeni di “cyberbullismo” o “sexting”.

 

 

In allegato il comunicato stampa:
[pdf-embedder url=”https://www.agenziagiornalisticaopinione.it/wp-content/uploads/2017/02/comunicato-stampa-2017-Polizia-Postale-4.2.2017.pdf” title=”comunicato stampa 2017 Polizia Postale 4.2.2017″]

Categoria news:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.