VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

CULTURA: PROVINCIA TRENTO, CONVENZIONE CON SCUOLE MUSICALI E CORPI BANDISTICI

(Fonte: Ufficio stampa Pat) – Per la formazione musicale dei giovani. Scuole musicali e Corpi bandistici, firmata la convenzione che ne regola il rapporto.

È stata firmata a Trento la convenzione che regolerà il rapporto tra Scuole musicali e Corpi bandistici per la formazione musicale dei giovani trentini.

Il testo – che ha le sue basi nell’Accordo per la Formazione Musicale Bandistica del 2014 – è stato sottoscritto dai rappresentanti delle Scuole musicali del Trentino, dal presidente della Federazione corpi bandistici e dalla Provincia autonoma di Trento, rappresentata dall’assessore alla cultura Tiziano Mellarini.

«Con questo accordo – ha detto l’assessore Mellarini a margine della firma della convenzione – la Provincia conferma la forte attenzione alla formazione musicale, specialmente dei giovani, investendo importanti risorse al fine di qualificare il bagaglio tecnico già elevato delle nostre bande e rafforzare quindi la loro capacità di mettere in campo una proposta culturale di livello».

La convenzione consolida e rafforza il rapporto tra due soggetti fondamentali per la crescita della formazione musicale in Trentino, ponendosi quale primario obiettivo quello di migliorare il livello qualitativo dei corpi bandistici che operano sul territorio provinciale.

I numeri stanno a testimoniare la dimensione del progetto: destinatari della formazione bandistica sono infatti oltre 1.730 gli allievi e 80 le bande coinvolte, con un investimento della Provincia per la formazione della Federazione che ammonta, per l’anno 2016, a 1.093.500 euro; questo importo sarà integrato di ulteriori 70.000 euro nel corso del 2017, per un totale di 1.163.500 euro.

Con questo nuovo accordo, inoltre, la Federazione dei Corpi Bandistici della Provincia di Trento si avvale del prezioso supporto delle Scuole Musicali Trentine per la realizzazione dei corsi di formazione musicale bandistici.

I corsi si svolgeranno secondo quanto stabilito dagli Orientamenti Didattici provinciali, per un totale di 1.012 ore settimanali. A garanzia degli aspetti di eccellenza di questa formazione, le Scuole Musicali garantiranno gli stessi standard qualitativi forniti nell’ambito della loro attività istituzionale, impegnandosi tra l’altro ad adottare un criterio di valutazione omogeneo.

 

 

 

 

Foto: da comunicato stampa