Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

(Fonte: Uffico stampa Comune di Trento) – È stata inaugurata questa mattina presso la sede centrale della Biblioteca comunale in via Roma la nuova sezione di documenti in lingua originale, che ha trovato spazio nei locali lasciati liberi dopo il trasferimento nella palazzina Liberty di piazza Dante della sezione ragazzi, grazie a lavori di riqualificazione realizzati a costo zero. I nuovi spazi innovano e rafforzano l’offerta all’utenza italiana che ama leggere in lingua originale e si rivolgono ai lettori stranieri, auspicando una crescita di questo tipo di utenza, che si attesta ora sull’uno e mezzo per cento, a fronte di una popolazione straniera che raggiunge l’11 per cento dei residenti totali in città. La nuova sezione si propone inoltre materialmente e simbolicamente come luogo di incontro e interazione con i cittadini e le comunità ospiti nel nostro comune, con le loro associazioni e con le realtà che si occupano di stranieri.

Le richieste di prestito su questo tipo di offerta, nell’anno scorso, sono state in totale 7.828 e hanno registrato un notevole interesse per la lingua inglese (1.606, ma arriviamo a 3.385 se si contano anche i corsi e i testi di narrativa semplificata), ma anche russa (1.214), seguita a distanza da spagnolo, francese e tedesco. 383 i testi di italiano per stranieri richiesti in totale. Il patrimonio della sezione comprende anche testi in albanese, arabo, cinese, giapponese, lituano, olandese, polacco, portoghese, rumeno, svedese, ucraino e urdu, per un totale di 5.080 pubblicazioni e si affianca alla Biblioteca austriaca, che ha nella nuova sistemazione una collocazione di rilievo, e che dispone di circa 9.000 titoli, di cui 6.600 in lingua tedesca e 2.400 in lingua italiana, parte della ricerca sul tema delle traduzioni proseguita negli anni.

 

 

In allegato la tabella grafica contenuta nel comunicato stampa:


La Biblioteca austriaca ha registrato nel 2016 1.529 prestiti e accoglie anche 25 riviste, di cui quattro esposte in emeroteca. Nella disposizione delle collezioni si è cercato di collocare le varie tipologie di lingue per aree geografiche: una grande isola dell’inglese, la zona del tedesco-spagnolo-francese e portoghese, lingua russa e lingue dell’Est Europa, Arabo e Urdu. È stata creata, inoltre, la zona dei corsi di lingua e dei corsi di italiano per stranieri. I periodici in lingua originale attualmente disponibili sono: Al-Hayat (arabo), The Daily Jang (pakistano), The Guardian (inglese), Le Monde (francese), El pais Semanal (spagnolo), Die Presse (tedesco Austria), Der Standard (tedesco Austria), Die Suddeutsche Zeitung (tedesco Germania), Die Suddeutsche Zeitung Magazin (tedesco Germania), Vesti (serbo).

L’accesso al nuovo spazio è quello principale, da via Roma. Gli orari di apertura sono quelli della biblioteca.
Con il trasferimento del materiale nella nuova sezione, la sala Manzoni migliora in accoglienza e può disporre di maggiore spazio per i documenti digitali, per i quali si registra un utilizzo crescente e finora un po’ sacrificato.
Ricordiamo infine che tra i gruppi di lettura proposti dalla Biblioteca comunale, due sono proposti in lingua originale: Leseratten, in lingua tedesca, con facilitatore Ferdinand Heller, e The Burning Pages, in lingua inglese, animato da Paolo Malvinni si incontrano a giovedì alterni alle 17.15 al primo piano della sede centrale, in sala studio. La partecipazione è gratuita e libera, per informazioni è possibile scrivere a info@bibcom.trento.it o consultare il sito www.bibcom.trento.it.

 

 

 

 

 

 

 

 

In allegato il comunicato stampa:

20170202_Biblioteca – sezione in lingua originale

 

 

 

 

 

 

 

Foto: da comunicato stampa