VIDEONEWS & sponsored

(in )
Riceviamo e pubblichiamo integralmente:

COPPOLA (EUROPA VERDE) – INTERROGAZIONE * TRATTAMENTI FITOSANITARI: « VALLE DI NON, NEL TERRITORIO È USATO IL PESTICIDA “CAPTANO“ PERICOLOSO PER GLI ESSERI VIVENTI? »

Uso del pesticida CAPTANO sui meleti della Valle di Non.

Ho visionato il Bollettino pesticidi n. 10 del 2021 del Comitato per il Diritto alla Salute in Val di Non.

Nelle aree frutticole intensive della mela trentina coltivate con il metodo della lotta integrata sono iniziati i trattamenti con i pesticidi.

Secondo il bollettino probabilmente sarà usato il pesticida funghicida Captano che in base alla classificazione rischio/ambientale è pericoloso in quanto può provocare:

reazioni allergico cutanee (H317),

grave irritazione oculare (H319),

è sospettato di provocare il cancro (H351),

è molto tossico per gli organismo acquatici (H400),

è nocivo per gli organismi acquatici con effetti di lunga durata (H412).

Considerato che è necessario e indispensabile che vengano rispettati i regolamenti comunali sui trattamenti che purtroppo non sempre sono rigorosi nelle regole da rispettare per la tutela dell’ambiente.

 

*

interrogo il Presidente della Provincia di Trento per sapere:

se risulta che in Val di Non, dove sono presenti aree frutticole intensive della mela, è usato il pesticida funghicida Captano, riconosciuto pericoloso per gli esseri viventi;

se siano stati svolti accertamenti ambientali per verificare i principi attivi nei trattamenti fitosanitari.

 

*

Cons. Lucia Coppola

consigliera provinciale/regionale Gruppo Misto/Europa Verde