News immediate,
non mediate!

CONTRATTO SANITA’: UIL E NURSING UP, SE MANCATO ACCORDO IPOTESI MOBILITAZIONE

Scritto da
18:50 - 1/02/2017

(Fonte: Uil Trentino) – Nella riunione odierna in Apran ci è stata presentata tale e quale l’ipotesi di accordo precedente, già da noi discussa e non condivisa nelle varie riunioni tenutesi nel mese di gennaio 2017, in quanto peggiorativa di istituti economici già definiti dal contratto da noi sottoscritto il 06 Dicembre 2016 come ad esempio impedendo il riconoscimento di una fascia a tutti come previsto dall’art.13 e 16, e diminuendo  per le Cat. Bs. e Ds lo stipendio tabellare già erogato in gennaio. Alla nostra richiesta di discutere in via prioritaria ed esclusiva dell’applicazione dell’art. 13 del contratto, il Presidente dell’Apran si è rifiutato di accogliere la nostra proposta e ha deciso di far firmare la sua vecchia ipotesi di accordo ai soli sindacati minoritari senza che Lui e la delegazione Apran provvedesse a sottoscriverla!

Così come si è rifiutato di fronte alle nostre rimostranze di far firmare anche ai sindacati maggioritari una ipotesi di accordo sulla loro proposta da mettere a firma in Apran entro venerdì e verificare poi quale delle due proposte di accordo avrebbe avuto la maggioranza! Pertanto sarà nostra cura ripresentare domani, e per l’ennesima volta, la nostra proposta migliorativa, debitamente da noi sottoscritta e che il presidente dell’Apran e le altre organizzazioni sindacali entro venerdì, se vogliono anche prima, possono firmare e così permettere di erogare con lo stipendio di febbraio 2017 una fascia in più a tutto il personale e con gli arretrati dal primo maggio 2016. Se non avremmo riscontro positivo alla nostra richiesta non escludiamo di adottare tutte le azioni necessarie mobilitazione compresa.

 

Segretario provinciale UilFpl sanità

Ettore Tabarelli

 

Coordinatore Nursing up Trento

Cesare Hoffer

Categorie Articolo:
OPINIONEWS

I commenti sono chiusi.